Da Novoli in zona Stadio per andare a casa di un'amica. Nove denunce dalla municipale

Mercoledì 8 Aprile 2020
C'è chi ha fatto una passeggiata al mare, perfino in compagnia, e chi invece stava andando a casa di un'amica per passare qualche ora in compagnia. Sono 9 le sanzioni comminate dagli agenti della municipale di Lecce nei controlli effettuati,  in città e nelle marine,  per il rispetto delle prescrizioni anti Covid-19.
 Su un totale di 160 autocertificazioni acquiste dagli agenti, nove sono state le sanzioni comminate per ingiustificato spostamento e non si cercano nemmeno più scuse. Si continua ad andare in giro in barba alle restrizioni previste dal governo centrale per il contenimento del contagio da coronavirus. Un uomo è stato fermato dagli agenti in via Adriatica mentre tornava da Spiaggiabella, mentre una giovane coppia è stata fermata mentre rientrava da Torre Chianca priva di plausibile giustificazione.
Ma non finisce qui: un uomo è stato fermato per controlli dalla municipale mentre si intratteneva all'interno di un parco cittadino, mentre due giovani, anch'essi sanzionati, da Novoli hanno raggiunto Lecce per recarsi a casa di un'amica in zona Stadio. Infine una coppia, lui di Carpignano salentino, lei di Villa Convento, sono stati verbalizzati nel pomeriggio in città ma erano già stati fermati nella mattinata.

I controlli hanno anche consentito di verbalizzare una donna che aveva occupato abusivamente una casa popolare del Comune e di denunciare - per “combustione illecita di rifiuti speciali” - tre uomini. 
Agli agenti di polizia municipale era stato segnalata, nella mattinata di ieri, la presenza di fumo nero nella zona di Villa Convento. Quando gli agenti sono arrivati sul posto hanno trovato i tre uomini, due operai e un geometra, che nell'area retrostante un'impresa di costruzioni, stavano bruciando mucchi di sfalci di potatura, pallet, attrezzature e manufatti cementizi dismessi, legname con parti metalliche e tubi in plastica.
I tre sono stati denunciati per “combustione illecita di rifiuti speciali”, ma gli agenti stanno effettuando i controlli anche sulle autocertificazioni dei tre e sulla posizione del titolare dell’azienda.

I CONTROLLI ALLE ATTIVITA' COMMERCIALI
In giornata controllate 16 attività commerciali aperte che sono risultate tutte in regola con l’applicazione delle misure di distanziamento sociale e la pubblicità dei prezzi.
Mentre al numero 0832.230049, dedicato all’assistenza della popolazione, che risponde dalla sede del COC di via Giurgola, i volontari della protezione civile hanno ricevuto 185 richieste, 79 per consegna di farmaci, di cui 34 da parte di pazienti del Vecchio Fazzi, 41 di generi alimentari e 65 per richieste di informazioni.
Le associazioni della Rete delle Povertà, che, in collaborazione con la protezione civile, gestiscono l’iniziativa di beneficenza“Lecce Solidale”, hanno consegnato 98 pacchi di generi di prima necessità e 67 buoni spesa.


© RIPRODUZIONE RISERVATA