Tentano di far saltare il bancomat, poi fuggono seminando chiodi sull'asfalto

Mercoledì 15 Gennaio 2020
Hanno cercato di far saltare in aria il bancomat dell'ufficio postale di Patù, nel Salento, in via Isonzo, al civico 28. E' successo questa notte, intorno alle 2, quando tre soggetti, col volto coperto, hanno tentato di scassinate lo sportello Atm all'interno dell'ufficio, ma sono stati disturbati dal latrato dei cani delle abitazioni circostanti, che hanno dato l'allarme, e sono fuggiti a mani vuote. 

Allarme rapine nel Salento: secondo colpo in pochi giorni
La crociera si conclude con l'arresto: tre rapinatori in manette

Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco e i carabinieri. Tensione, in quelle ore, perché dal bancomat fuorisciva fumo, legato alla cosiddetta “tecnica della marmotta” utilizzata per far esplodere i bancomat e recuperare i soldi. Esplosione che, però, non c'è stata. I vigili del fuoco hanno lavorato oltre due ore per la messa in sicurezza del sito.



Ora i militari dell'Arma sono sulle tracce dei ladri, fuggiti a bordo di una Giulietta bianca: i malviventi hanno seminato chiodi a quattro punte lungo la strada, rallentando l'inseguimento dei militari. La Giulietta è stata poi avvistata nella notte a Torchiarolo, lungo la statale che collega Lecce a Brindisi. 

Ultimo aggiornamento: 12:30 © RIPRODUZIONE RISERVATA