Ragazza prende la pillola, picchiata e minacciata dal marito marocchino: «Voglio altri figli»

Ragazza prende la pillola, picchiata e minacciata dal marito marocchino: «Voglio altri figli»
Ragazza prende la pillola, picchiata e minacciata dal marito marocchino: «Voglio altri figli»
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 15 Giugno 2022, 14:47 - Ultimo aggiornamento: 16 Giugno, 13:18

Il marito la minacciava e picchiava perchè voleva altri figli, mentre lei, già mamma di un bambino di tre anni, aveva deciso di prendere la pillola anticoncezionale. E questa decisione, ad una donna di 23 anni di nazionalità marocchina, è costata una serie di violenze e minacce da parte di lui, 36enne connazionale: ieri sera l'ultimo di una serie di episodi violenti che ha spinto la giovane a chiamare il 112. Il 36enne è stato arrestato dai carabinieri per maltrattamenti contro familiari e conviventi.

Donna uccisa a Udine dal marito, aveva 40 anni: in casa c'erano anche i figli. L'uomo è stato arrestato

I militari della stazione di Crevalcore (Bologna), raggiunta l'abitazione della famiglia nelle campagne, hanno trovato la donna, con in braccio il figlioletto, spaventata e in lacrime. A loro ha riferito di essere stata picchiata dal marito perché si era rifiutata di avere un rapporto sessuale con lui. Oltre a questo, ha raccontato anche di essere stata aggredita per avere deciso di prendere la pillola anticoncezionale, fatti che non ha mai avuto il coraggio di denunciare. A terra, i carabinieri, hanno notato stoviglie e piatti rotti, segni della lite avvenuta. Soccorsa dal 118, la 23enne è stata accompagnata all'ospedale: per lei 10 giorni di prognosi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA