Bonus bici da 500 euro, ma non per tutti: chi può ottenerlo e in quali città vale

Giovedì 14 Maggio 2020
Bonus bici da 500 euro, ma non per tutti: chi può ottenerlo e in quali città vale

Meno macchine, più bici. Elettriche se possibile. Il governo punta (anche) sulla mobilità sostenibile per fronteggiare la fase due dell’emergenza coronavirus. E lo fa con un bonus mobilità per l’acquisto di bici e monopattini inserito nel nuovo decreto Rilancio. Con questo buono i cittadini potranno acquistare biciclette, bici elettriche (le e-bikes), monopattini, ma anche servizi di mobilità condivisa con mezzi diversi dall’auto. Una misura introdotta per incentivare la mobilità sostenibile in un periodo in cui i mezzi di trasporto viaggiano con capienza ridotta e molte persone privilegiano il mezzo privato. «Il bonus sarà retroattivo dal 4 maggio. Basterà registrare lo scontrino di acquisto sul sito del ministero e il rimborso sarà secco». Il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Paola De Micheli, ha illustrato così le misure per il suo dicastero contenute del decreto rilancio.

Inail ai bagnini: no alla respirazione bocca a bocca. Il virologo Silvestri: «Assurdo»

L’obiettivo è quello di evitare un traffico eccessivo di veicoli privati ricorrendo a mezzi alternativi. Non a caso, il buono mobilità dal 2021 diventerà un incentivo per rottamare la propria auto. Infine, lo stesso articolo del decreto Rilancio prevede l’introduzione della casa avanzata e delle corsie ciclabili nelle città italiane. Non è ancora chiaro però come sia possibile richiedere il bonus. Per questa misura il governo ha stanziato ulteriori 50 milioni per il 2020, per un totale di 120 milioni, aggiungendosi a quelli già previsti. 

Vacanze: Croazia, Grecia e il nuovo asse compagnie low cost. Come e dove si potrà viaggiare

Il bonus per l’acquisto di biciclette, e-bikes e monopattini consiste in uno sconto del 60% sul totale della spesa effettuata. Il buono, comunque, non può essere superiore a 500 euro. È possibile richiedere l’agevolazione una sola volta e per un solo acquisto, ovvero o per la bici o per il monopattino, per esempio. Il buono può essere utilizzato per l’acquisto di: bici, segway, hoverboard, monopattini, monowheel e servizi di mobilità condivisa. Il sostegno all’acquisto di questi mezzi di trasporto vale in maniera retroattiva, ovvero per le spese effettuate a partire dal 4 maggio. Se ne può usufruire fino al 31 dicembre 2020. 
 

Ecobonus al 110% solo per le prime case, 500 euro per le vacanze

Non tutti i cittadini possono richiedere il bonus per l’acquisto di biciclette e monopattini. Il buono è infatti riservato ai soli maggiorenni residenti in città che siano capoluoghi di Regione o provincia o con almeno 50mila abitanti. In sostanza vale solo per le città più grandi, dove si presenta il problema del traffico. Non a caso, nel decreto si prevede anche che imprese e pubbliche amministrazioni debbano nominare un mobility manager, predisponendo un piano per gli spostamenti entro il 31 dicembre di ogni anno nel caso in cui abbiano più di 100 dipendenti nella stessa città. 

Decreto rilancio, alle piccole imprese dieci miliardi: sconto per riadattare i locali

Dal 2021 il bonus si arricchirà di un nuovo tassello. E varrà per chi decidere di rottamare – dal primo gennaio al 31 gennaio 2021 – automobili fino alla classe Euro 3 o motocicli fino a Euro 2 o a Euro 3 se sono a due tempi. In questo caso verrà riconosciuto un buono (cumulabile con il bonus per bici e monopattini) di 1.500 euro per ogni auto e di 500 euro per ogni motociclo. La cifra potrà poi essere utilizzata – entro tre anni – per l’acquisto di abbonamenti al trasporto locale e regionale (anche per altri familiari), di biciclette a pedalata assistita e di veicoli per la mobilità personale «a propulsione prevalentemente elettrica o per servizi di mobilità condivisa a uso individuale».
 

 
 

Ultimo aggiornamento: 15 Maggio, 11:38 © RIPRODUZIONE RISERVATA