Muore di Covid un sindaco e medico di famiglia: sale a dieci il numero dei medici pugliesi uccisi dal virus. Il cordoglio della politica

Sabato 16 Gennaio 2021

Continua ad allungarsi purtroppo la lista dei medici di Puglia deceduti per Covid-19. Ieri sera è morto Costantino Ciavarella, 65 anni, medico di medicina generale di San Nicandro Garganico, dove rivestiva anche la carica di sindaco. Era ricoverato da tempo presso l’ospedale di San Severo, dove le sue condizioni erano peggiorate negli ultimi giorni, tanto da richiedere il suo ricovero in terapia intensiva.

Con il suo nome, sale a dieci il numero dei medici pugliesi morti a causa dell’epidemia di Covid-19.
«Costantino Ciavarella era una persona molto stimata per le sue doti umane e professionali ed aveva ricevuto attestati di fiducia da parte dei suoi concittadini anche come amministratore - commenta Pierluigi De Paolis, presidente dell’Ordine dei medici di Foggia -. A sua moglie, al figlio e a tutti i suoi familiari esprimo le più sentite condoglianze a nome di tutta la comunità medica».

«Questo ennesimo lutto mi addolora e mi preoccupa - dichiara Filippo Anelli, presidente dell’Ordine dei medici di Bari -. Benché a oggi siano 2480 i medici di famiglia pugliesi vaccinati per il Covid 19, pari quindi all’80%, lo stillicidio di morti non si ferma. È vitale accelerare il piano di vaccinazione per tutto il personale sanitario, inclusi liberi professionisti e odontoiatri, perché l’intera categoria è esposta».

«La notizia della morte per Covid del sindaco di San Nicandro Garganico Costantino Ciavarella mi addolora tantissimo. Ci lascia un medico, un sindaco, una persona buona, generosa - scrive il governatore di Puglia, Michele Emiliano - che si è dedicata ai suoi pazienti e ai cittadini con la stessa bontà. Un amministratore attento ai bisogni delle persone che ha servito con intelligenza, generosità e lealtà, dimostrando un forte radicamento al territorio ed un profondo amore per la sua gente. Vorrei dedicare a lui questa giornata, vorrei dedicarla a tutti coloro che stanno combattendo questa malattia e ai loro familiari, vorrei dedicarla a tutti gli operatori sanitari che sono al lavoro da mesi e mesi. Alla famiglia di Costantino Ciavarella e all’intera comunità di San Nicandro giunga la vicinanza mia  personale e dell’intera Giunta Regionale». 

Sono le parole di cordoglio del presidente della Regione Puglia Michele Emiliano, che oggi, dopo la consegna dei lavori dell’ospedale Covid in Fiera del Levante, si recherà a San Nicandro Garganico.

«È con profonda commozione che ho appreso questa mattina della scomparsa del sindaco di San Nicandro Garganico, Costantino Ciavarella. È una perdita grave per tutti, per gli amici, per il mondo  politico, per la
famiglia, per tutti quelli che gli hanno voluto bene. Ci dicevamo sempre che eravamo troppo buoni per stare in politica, lui era sicuramente una persona buona che amava la sua città e interpretava la politica come servizio, allo stesso modo in cui per anni ha fatto il medico. San Nicandro Garganico perde una persona perbene, certamente di grande onestà. Mi stringo attorno alla famiglia e pongo le più sentite condoglianze»: è questo il commento della deputata del Movimento 5 stelle Marialuisa Faro.

Ultimo aggiornamento: 15:22 © RIPRODUZIONE RISERVATA