Agente penitenziario uccide la moglie e figlie, poi chiama i carabinieri e si uccide

Sabato 12 Ottobre 2019
Un agente della polizia penitenziaria di 53 anni, la notte scorsa, ha ucciso la moglie, 54enne, e le due figlie di 12 e 18 anni, poi si è suicidato nella casa di famiglia in via Guerrieri. È accaduto a Orta Nova, in provincia di Foggia.

Roma, «Non abbiamo più soldi»: così l'avvocato della Cassia ha ucciso la moglie e si è sparato

Milano, la moglie voleva lasciarlo: lui la uccide a coltellate davanti al figlio di 5 anni

Ancora pochissime le informazioni che trapelano. A quanto si apprende l'uomo verso le due del mattino ha sparato prima alla moglie di 54 anni, poi alle due figlie e, prima di spararsi un colpo alla testa, avrebbe chiamato i carabinieri informandoli dell’accaduto e annunciando il suicidio.

  Ultimo aggiornamento: 11:17 © RIPRODUZIONE RISERVATA