Tentato omicidio per debiti di droga: due arresti. In cella anche la vittima

Tentato omicidio per debiti di droga: due arresti. In cella anche la vittima
FASANO - Era legato ad un grosso debito di droga il tentato omicidio nei riguardi del fasanese Francesco Saponaro. Per questo i Carabinieri della locale Compagnia hanno arrestato, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal GIP del tribunale di Brindisi su richiesta di quella Procura della Repubblica, il presunto autore  del tentato omicidio del 41enne, commesso il 14 marzo scorso nella frazione di Laureto. Si tratta di Domenico Spano, 44enne, anche lui di Fasano, indagato per tentato omicidio aggravato, porto in luogo pubblico di arma comune da sparo e plurime cessioni di cocaina. Arrestato pure lo stesso Saponaro, il quale, ancorché vittima è indagato per presunti molteplici e consistenti acquisti di stupefacente, dell’ordine di mezzo chilogrammo di cocaina, non destinata a un uso esclusivamente personale, nonché per favoreggiamento personale, posto che egli ha mentito ai Carabinieri che lo interrogavano in merito al luogo e alle circostanze relative al suo ferimento, non rivelando l’identità, a lui nota, dell’autore degli spari Il movente è da ricondurre a un presunto debito per il mancato pagamento di una partita di cocaina. Indagato per favoreggiamento personale, anche un cugino della vittima, al quale il magistrato ha applicato la misura coercitiva dell’obbligo di presentazione ai Carabinieri.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Venerdì 24 Maggio 2019 - Ultimo aggiornamento: 13:47