Ancora una morte sul lavoro: colto da malore alla guida di un'autocisterna, perde la vita a 38 anni

Ancora una morte sul lavoro: colto da malore alla guida di un'autocisterna, perde la vita a 38 anni
di Lucia PEZZZUTO
2 Minuti di Lettura
Venerdì 25 Giugno 2021, 22:58 - Ultimo aggiornamento: 26 Giugno, 08:07

Il gran caldo miete la seconda giovane vittima in 24 ore. A perdere la vita il conducente di autocisterna, Carlo Staiani, 38 anni, di San Pietro Vernotico, colto da malore mentre era alla guida del mezzo.La tragedia  in serata, poco dopo le ore 20. L’autotrasportatore stava percorrendo la strada provinciale che da Brindisi conduce a Tuturano quando all’improvviso sarebbe stato colto da malore. Il giovane ha perso il controllo del mezzo ed è finito fuori strada. Sono stati i carabinieri a lanciare l'allarme, sollecitando anche l'intervento degli operatori del Servizio 118 e della Polizia Locale di Brindisi. L’autotrasportatore era riverso sul volante. Vana la corsa presso l’ospedale Perrino di Brindisi. Purtroppo poco dopo il ricovero il 38enne è deceduto ed i medici non hanno potuto far nulla per salvarlo.

Le indagini

Il magistrato di turno non ha ritenuto di porre sotto sequestro il mezzo, mentre la salma sarà sottoposta ad ulteriori accertamenti. Nel referto dei medici riguardo alle cause della morte si legge arresto cardiocircolatorio. Stando ad una prima ricostruzione il 38enne avrebbe avuto un infarto mentre era alla guida. Ma il magistrato avrebbe chiesto ulteriori accertamenti su eventuali altre patologie. La morte dell’autotrasportatore avviene a 24 ore da un altro decesso sulla stessa strada, quello del bracciante extracomunitario, Camara Fantamadi, 27 anni, che ha perso la vita giovedì pomeriggio mentre tornava dai campi dopo aver lavorato sotto il sole per quattro ore. Camara, anche lui, ha accusato un malore, probabilmente per il terribile caldo ed è deceduto per strada.

© RIPRODUZIONE RISERVATA