"Donne di mare" protagoniste tra gli eventi della Regata Brindisi-Corfù

La partenza della Regata Brindisi-Corfù
BRINDISI - “Mare d’inchiostro”, il festival organizzato dall’associazione “Vedetta sul Mediterraneo” e dai giornalisti Nicolò Carnimeo e Fabio Pozzo, dedica una serata alle “Donne di Mare”. Venerdì prossimo, 14 giugno, dalle 20 nell’ex monastero di Santa Chiara a Brindisi, nell’ambito delle iniziative della 34esima regata internazionale “Brindisi-Corfù”.
Ospiti della seconda edizione del festival saranno la velista Francesca Clapcich e l’apneista Patrizia Maiorca. Ci sarà anche un uomo, il campione di tuffi da grandi altezze Alessandro De Rose, il quale torna a “Mare d’inchiostro” dopo la partecipazione all’edizione dello scorso anno ma per parlarci anche del ruolo che riveste la fidanzata e allenatrice Nicole Belsasso nella sua carriera sportiva. Interverrà inoltre “a distanza” Federica Brignone, campionessa di sci, terza italiana più vincente di sempre nella Coppa del Mondo con 28 podii, ambassador di One Ocean Foundation dello Yacht Club Costa Smeralda e ideatrice del progetto Traiettorie liquide.
«Dopo l’edizione 2018 dedicata al mare e l’avventura nel 2019 il tema è Le donne e il Mare per dimostrare che le donne non sono comprimarie. Anzi, abbiamo iniziato a scoprire ruoli e passioni di tante protagoniste già nell’evento del 9 marzo scorso organizzato al Castello Svevo di Bari», sottolinea Nicolo Carnimeo, presidente di “Vedetta sul Mediterraneo”.
Ma ad essere protagoniste dell’evento saranno anche altre tre donne, tutte pugliesi: sono le primi vincitrici del premio “Donne di Mare”: Enrica Simonetti, giornalista e scrittrice; Clara Bianco, dirigente scolastica dell’istituto nautico e aeronautico di Brindisi; e Antonella Scarciglia, comandante del rimorchiatore Asmara della flotta Barretta.
Buoni libro del valore di 200 euro e attestati saranno consegnati agli studenti delle scuole secondarie di primo e di secondo grado vincitori del concorso artistico-letterario “Noi e il mare” curato da Lucia Schiralli. Saranno premiate le migliori opere inedite di narrativa e fotografia sul rapporto dell’uomo con il mare.
Le donne e il mare, dunque. Sono sette donne creatrici di storia. Sono sette storie da scoprire insieme al festival “Mare d’inchiostro” 2019: ingresso libero il 14 giugno alle 20 nell’ex convento di Santa Chiara a Brindisi. Introduce la giornalista Elisa Forte. Conducono la serata i giornalisti Nicolò Carnimeo e Fabio Pozzo.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Martedì 11 Giugno 2019 - Ultimo aggiornamento: 13:53