Lecce, statua di sant'Oronzo danneggiata da un fulmine: primo sopralluogo per il restauro

Mercoledì 16 Giugno 2021
Video

Sopralluogo del Comune e della Soprintendenza, questa mattina a Porta Rudiae, per esaminare da vicino la statua di sant'Oronzo danneggiata da un fulmine durante un temporale nei giorni scorsi. L'esame del danno provocato dal maltempo servirà a confezionare un preventivo di spesa per le necessarie riparazioni e interventi di restauro della statua in pietra leccese, interventi ai quali contribuirà economicamente l'imprenditore salentino Antonio Quarta. La piazza sovrastata da sant'Oronzo, infatti, è intitolata da dicembre 2011 a Gaetano Quarta, padre di Antonio e fondatore dell'azienda piacevolmente responsabile di tanti momenti di relax dei salentini, che considerano il caffè Quarta un prodotto tipico locale.

La statua, colpita da un fulmine il 7 giugno scorso durante un forte temporale che ha danneggiato anche le vetrate del Duomo, si è rotta in più pezzi: la mano benedicente, il volto e il busto del santo - che sono stati recuperati dai vigili urbani e trasportati al Comando di polizia municipale, e poi stati presi in consegna dall'Ufficio centro storico del Comune in attesa di decidere il da farsi. La statua è stata invece messa in sicurezza con una rete metallica transitoria in attesa del restauro, per evitare rischi per i passanti. Questa mattina il sopralluogo, che servirà a decidere i passi successivi da compiere.

 

Leggi anche:

«Restauro sant'Oronzo colpito dal fulmine»: Quarta mecenate, per la statua della piazza intitolata al padre

Porta Rudiae, un fulmine colpisce la statua di Sant'Oronzo: danni a un braccio e al petto

Fulmini in chiesa al Duomo di Lecce, paura tra i fedeli. Un altro colpisce Porta Rudiae

Ultimo aggiornamento: 10:55 © RIPRODUZIONE RISERVATA