Evasione dal carcere di Trani: si costituisce il 28enne De Noja. Domani l'interrogatorio in carcere

Martedì 31 Agosto 2021

Sarà interrogato domani, in videoconferenza dal carcere di Taranto dove è stato trasferito, il pregiudicato 28enne barese Giuseppe Antonio De Noja, tornato ieri in cella dopo 5 giorni di latitanza dopo essere evaso dal carcere di Trani, lo scorso 26 agosto. De Noja, accompagnato dal difensore, l'avvocato Massimo Roberto Chiusolo, si è costituito ieri mattina in Questura a Bari. Alla convalida dell'arresto in flagranza procederà la gip del Tribunale di Bari Anna Perrelli e poi gli atti saranno trasmessi per competenza alla Procura di Trani. De Noja era in carcere dal 2017 per rapina. È ancora ricercato l'altro detenuto evaso con De Noja, il 22enne barese Daniele Arciuli, che era in carcere dal 2015 per un omicidio commesso a Giovinazzo (Bari) quando era minorenne.

 

Il nuovo tentativo di evasione due giorni fa

Un nuovo tentativo di evasione si è verificato nei giorni scorsi nel carcere di Trani. A denunciarlo è il segretario generale del coordinamento sindacale penitenziario, Domenico Mastrulli e il Sappe.  Neanche 48 ore dopo la fuga dei due detenuti baresi un detenuto ha tentato di scavalcare il cancello prima di essere portato nell'aula bunker del carcere, che si trova oltre il muro di cinta della struttura detentiva. L'uomosi è divincolato dagli agenti che lo avevano in custodia e sarebbe corso verso il cancello per scavalcarlo ma è stato bloccato.

Ultimo aggiornamento: 1 Settembre, 14:39 © RIPRODUZIONE RISERVATA