Superlega: «Pronti a partire anche tra cinque mesi»

Martedì 20 Aprile 2021
Superlega: «Pronti a partire anche tra cinque mesi»

«La Superlega può partire anche tra cinque mesi. Siamo pronti a sederci e a parlare con la Uefa. Le loro minacce di esclusioni non sono comunque legali». Anas Laghrari, segretario generale della Superlega, parla del nuovo progetto in un'intervista a Le Parisien. «Non sarà una lega chiusa, un quarto delle squadre sarà rinnovata ogni anno - spiega -. Vogliamo creare il miglior calcio, abbiamo il desiderio di organizzare una competizione che tutti vogliono vedere, che fa sognare la gente, i giovani per rinnovare un calcio che è entrato nella follia dei trasferimenti e dei soldi».

Superlega, Infantino: «I club aderenti pagheranno le conseguenze»

«Le giovani generazioni sono meno interessate al calcio - sottolinea Laghrari -, si concentrano
sulla console o su altro e si collegano solo per le grandi partite. Ma questi big match ci sono raramente». E come esempio, cita la prossima semifinale di Champions League tra Real Madrid e Chelsea, «il primo incontro in assoluto tra questi due giganti del calcio europeo». «C'è anche una frustrazione tra i giocatori che vogliono giocare queste grandi sfide - aggiunge il segretario generale della Superlega - contro questi grandi giocatori, Neymar sognava di giocare contro Messi negli ottavi di Champions ma era infortunato e forse non giocherà mai contro Messi». Quanto alla nuova formula della Champions, Laghrari la boccia: «Difficilmente comprensibile».

© RIPRODUZIONE RISERVATA