L'ex assistente accusa Amber Heard: «Ha rubato la mia storia di abusi e l'ha usata contro Johnny Depp»

L'ex assistente personale di Amber Heard ha dichiarato che gli episodi di violenze raccontate dall’attrice non corrispondono alla verità ma sarebbero estrapolati da una violenza sessuale che la donna avrebbe subito diversi anni prima

Depp-Heard, l'accusa dell'ex assistente di Amber: «Ha rubato la mia storia di abusi sessuali e l'ha usata contro Johnny»
Depp-Heard, l'accusa dell'ex assistente di Amber: «Ha rubato la mia storia di abusi sessuali e l'ha usata contro Johnny»
5 Minuti di Lettura
Lunedì 6 Giugno 2022, 14:36 - Ultimo aggiornamento: 8 Giugno, 17:14

Il processo tra Johnny Depp e Amber Heard si è concluso a favore dell'ex Pirata dei caraibi. Ha vinto in aula Johnny e ha vinto anche sui social, sulla piattaforma TikTok, l'hashtag #justiceforjohnnydepp ha ricevuto oltre 19 miliardi di visualizzazioni durante le sei settimane in cui si è svolto il processo. I giudici si sono pronunciati nella controversia legale Depp-Heard e molte testimonianze portate in aula sono state ora riprese e rafforzate di dettagli negli ultimi giorni. Una di queste è quella di Kate James ex assistente dell'attrice di Aquaman che nel 2020 (quando si è svolto il primo processo per diffamazione) ha dichiarato che gli episodi di violenze raccontate dall’attrice non corrispondono alla verità e sarebbero estrapolati da una violenza sessuale che la donna avrebbe subito diversi anni prima. 

Johnny Depp, dopo il processo riparte dalla musica: a luglio il nuovo album con Jeff Beck

Depp-Heard, piovono accuse sull'attrice

Come riportato da El Diario Ny, durante il settimo giorno del processo di diffamazione tra l'attore e la testata britannica, Kate James ha fornito le prove alla Reale Corte di Giustizia che quanto dichiarato da Amber Heard non corrispondesse alla realtà. La donna che ha lavorato come assistente personale di Amber dal 2012 al 2015 ha dichiarato che quanto è stato riferito in questi anni dall'attrice contro Depp, non fosse reale ma estrapolato da un racconto che era stata lei stessa a fare all'ex moglie di Johnny, ricordando una violenza subita molti anni prima.  In quel momento, l'ex assistente ha presentato alcune denunce contro Heard per i presunti maltrattamenti di cui è stata vittima mentre lavorava per lei , tra cui ha affermato di aver percepito uno stipendio molto basso per più di un decennio per occupazioni che andavano dallo shopping, allo svolgimento delle commissioni e alla riparazione delle loro auto.  

Amber Heard non può pagare i 10 milioni di risarcimento a Johnny Depp

 

Le parole dell'ex assistente

Gli avvocati all'epoca si sono sincerati che non ci fossero state pressioni da parte di Depp affinché Kate James testimoniasse in questi termini, ed è stata lei stessa a smontare questa ipotesi, come riportava Variety: «Assolutamente no. Sono qui per le mie ragioni … Sono sopravvissuta ad una violenza sessuale ed è molto, molto serio fare queste dichiarazioni se non lo sei e io lo sono. Questo è il motivo per cui sono qui, perché è offensivo nei miei confronti. Perché la signora Heard si è riferita a una conversazione che abbiamo avuto su di me,  sono stata brutalmente violentata e colpita da un machete in Brasile e lei l'ha usata come sua storia. Ha fatto riferimento direttamente a uno stupro molto violento che ho subito 26 anni fa e lo ha trasformato nella sua storia e l'ha usato per il suo uso personale». Queste accuse andrebbero così a smontare anche la figura di Amber donna vittima di violenze e andrebbero a dare piu' forza a delineare l'attrice come una donna "sociopatica", come l'ha definita l'ex assistente di Johnny Depp proprio durante il processo. 

Amber ha rubato la storia di Kate e fatta sua?

Tuttavia, come riporta El Diario, durante il secondo e più recente processo, l'ex dipendente di Heard ha rivelato di essere stata vittima di abusi sessuali in Brasile quando aveva 20 anni e che leggendo le presentazioni dell'attrice, ha notato di aver preso la sua storia per costruire accuse contro il protagonista di La fabbrica di cioccolato. «Con mio totale shock e sgomento, ho scoperto che la signora Heard aveva rubato la mia conversazione sulla violenza sessuale . Questo, ovviamente, mi ha causato estrema angoscia e indignazione», ha detto Kate. «Ne aveva fatta la sua storia a vantaggio di se stessa. Ha osato tentare di usare l'esperienza più straziante della mia vita come propria narrativa». Kate James ha sottolineato che, ha deciso di testimoniare perché non si dovrebbe mai mentire sull'essere «una sopravvissuta a violenze sessuali ed è molto grave adottare quella posizione se si è non si è state vittime»

© RIPRODUZIONE RISERVATA