Metabolismo e ormoni, gli uomini dimagriscono più velocemente delle donne

Giovedì 10 Giugno 2021 di Giampiero Valenza
GettyImages

Dimagrire più o meno velocemente dipende da una questione di genere. Gli uomini, infatti, perdono peso con maggiore facilità delle donne. Non è una questione di forza di volontà davanti ad alimenti light e porzioni ridotte, ma è la predisposizione del fisico. Uno studio pubblicato sulla rivista scientifica Lancet ha dimostrato che, a fronte di una dieta con la stessa quantità di calorie, gli uomini sono arrivati in un anno a raggiungere un calo dell’11% del loro peso a fronte dell’8,4% delle donne. Una riduzione che è stata confermata anche nel secondo anno di dieta, con l’8,5% di riduzione raggiunta dagli uomini e il 6,9% dalle donne. Un simile risultato è emerso anche da un lavoro internazionale pubblicato su Diabetes, Obesity e Metabolism: su 2.224 persone a rischio di sviluppare il diabete di tipo 2 e inserite in un programma di dimagrimento, sono stati proprio gli uomini ad aver avuto una maggiore perdita di peso e grasso corporeo. Nelle donne, invece, gli studiosi hanno notato una maggiore perdita di massa magra e della densità minerale delle ossa. A incidere, e a fare la differenza, sono grasso, muscoli e ormoni. Il corpo di una donna è naturalmente più composto di grassi anche perché si prepara a un’eventuale gravidanza, con il ciclo mestruale e la dolce attesa che alterano il metabolismo e le attività ormonali. Gli uomini, invece, hanno una maggiore massa muscolare e anche per questo il loro consumo energetico è superiore: più muscoli fanno consumare più calorie. L’accumulo del grasso, poi, è radicalmente differente: nei maschi è viscerale e avviene prima di tutto tra gli organi interni. Quando è troppo spuntano le “maniglie dell’amore”. Nelle donne è principalmente sottocutaneo e si accumula tutto sui fianchi, sul seno e sulle cosce, creando il classico corpo “a pera”. E sono loro a soffrire di più per le “calorie vuote” dell’alcol: le smaltiscono più lentamente. 

 

Ultimo aggiornamento: 17:32 © RIPRODUZIONE RISERVATA