Covid, boom di contagi: quasi 100 mila casi. Pregliasco: alta diffusività Omicron 2 e ​più libertà

«Non sono sorpreso, vengono al pettine i nodi del weekend. Dobbiamo stringere i denti»

Covid, boom di contagi: quasi 100 mila casi. Pregliasco: alta diffusività Omicron 2 e più libertà
Covid, boom di contagi: quasi 100 mila casi. Pregliasco: alta diffusività Omicron 2 e più libertà
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 20 Aprile 2022, 18:04 - Ultimo aggiornamento: 22 Aprile, 10:57

Boom di contagi dopo il weekend di Pasqua. L'Italia torna a fare i conti con la salita della curva pandemica, dopo un lungo periodo in cui i casi di coronavirus si erano in qualche modo stabilizzati. Oggi, secondo il bollettino nazionale, si sono sfiorati quota 100mila nuovi positivi (precisamente 99.848), dopo i quasi 28.000 di ieri, con un tasso di positività al 16,3%. Numeri mai così alti da inizio febbraio. «Non sono sorpreso dal boom di contagi registrato oggi, vengono al pettine i nodi del weekend. Dobbiamo stringere i denti», ha detto il virologo Fabrizio Pregliasco, docente all'università Statale di Milano. Alti anche i decessi, che arrivano a quota 205, in aumento rispetto alle 127 vittime registrate ieri. 

Colpa delle feste di Pasqua? «È ancora presto per dirlo, siamo a ridosso delle feste e ci vogliono una decina di giorni per avere la certezza», risponde. Secondo Pregliasco dietro questi numeri «c'è l'alta diffusività di Omicron 2 e le maggiori libertà che stiamo vivendo». Con questi numeri così alti è corretto abolire l'obbligo della mascherina all'aperto a maggio? «Direi proprio di no», ammonisce.

Casi in aumento anche nel Lazio

Anche nel Lazio i casi sono tornati a salire: su 64.286 tamponi, si sono registrati 10.681 nuovi casi positivi (+7.941), e 14 morti. «Bisogna mantenere alta l'attenzione e rispettare i corretti comportamenti. Importantissima la quarta dose per gli over 80», ha detto l'assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D'Amato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA