Campionaria da record, già in 20mila tra gli stand

Campionaria da record, già in 20mila tra gli stand
4 Minuti di Lettura
Domenica 13 Settembre 2015, 22:02 - Ultimo aggiornamento: 14 Settembre, 10:08
I numeri del primo week end confermano le previsioni sull’alta partecipazione alla 79esima edizione della Fiera del Levante, definita l’edizione dei record”, in termini di espositori e visitatori ma anche di eventi in programma.



La campionaria pugliese nel primo fine settimana ha registrato un boom di presenze, bissando i numeri dell’anno passato, per quanto riguarda il sabato e migliorando ancora nella prima domenica: sono stati 23mila, infatti, i visitatori che fino alle 13 di ieri, hanno varcato i cancelli della Campionaria, 3.500 in più rispetto ai 19.500 dello scorso anno.

Un fine settimana in cui viali e padiglioni si sono animati grazie alla presenza dei visitatori e alla varietà dell’offerta degli espositori.

Il padiglione 20 che ospita fino a lunedì 14 “Creattiva”, ha stuzzicato la manualità e la fantasia di tutti coloro che si sono cimentati con le arti manuali e hanno partecipato ai vari workshop e laboratori.



Tra i materiali utilizzati i filati di ogni spessore, fettucce in neoprene e tulle per creare borse, juta, bomboniere, bigiotteria. L’appuntamento nazionale di Promoberg Fiera Bergamo, conferma il grande successo ottenuto al debutto l’anno scorso. Sempre il padiglione 20, da giovedì 17 accoglierà i più piccoli con “Ba-Bi” Bari Bimbi, il primo salone nel Mezzogiorno dedicato all’infanzia. Da domani sera invece a partire dalle 21 la Fiera ospiterà ogni sera i concerti gratuiti dedicati al pubblico più trasversale. La prima serata musicale sarà dedicata alla Giornata delle Fondazioni. Sul palco si alterneranno fra le altre le orchestre della Fondazione Paisiello, della Fondazione Petruzzelli e della Valle d’Itria. Sempre il 15, nell’ambito della rassegna Bari in Jazz, da non perdere “Live Broadway!” con Serena Brancale e l’Orchestra Metropolitana di Bari (unico evento a pagamento). Mercoledì 16, concerto di Raiz e gli Almamegretta a cui seguirà un dj set. Dal 17 al 19 sbarca in Fiera la rassegna “Acqua in testa”, con special guest i Subsonica alle 22.30.



Il 18 ci saranno gli Africa Unite e il 19 Ghostpoet.

La serata finale, poi, vedrà sul palco anche la musica folk, con l'Orchestra popolare de La Notte della Taranta e i cantori di Carpino. Ma anche le street band e gli artisti di strada che cominceranno dal mattino a far vivere la festa.

Per permettere ai visitatori di assistere ai concerti, anche quest'anno è previsto l'accesso gratuito in Fiera, a partire dalle 19.30, mentre sabato e domenica l’ingresso è libero a partire dalle 21. Tra i grandi protagonisti di quest’anno ci sarà anche lo Sport, nel padiglione 152 della Regione Puglia e nell'area esterna è stato allestito il Villaggio dello Sport, che ospita grandi atleti convegni e dimostrazioni di tantissime discipline. Ieri il presidente della Fiera del Levante ha incontrato il pallavolista Paolo Tofoli, storico palleggiatore azzurro ora coach, nonché, primo testimonial della struttura polisportiva allestita con la Regione in viale Suez.



Ma anche l’agricoltura avrà ampio spazio. Nel padiglione puglianatura, che ospita le eccellenze del biologico pugliese, sarà ospitata per tutta la durata della Fiera, una mostra mercato, organizzata da Biol Italia in partnership con la Regione Puglia, che farà conoscere ai visitatori i migliori prodotti biologici della nostra terra. «Il dato statistico è confortante. C'è un grande incremento di presenze», ha commentato il presidente della Fiera Ugo Patroni Griffi.

«La Fiera, del resto, è fatta per il pubblico e noi abbiamo cercato di accontentare tutti i tipi di pubblico con una vasta offerta di prodotto». Quest’anno il pubblico della fiera ha potuto apprezzare carie novità anche rispetto al comfort generale. Lo ”street food” ad esempio è stato sistemato in appositi spazi al coperto. «Abbiamo voluto renderla più fiera e meno sagra, ma sappiamo che restano entrambi gli aspetti, come è giusto che sia», ha commentato il presidente della Camera di commercio barese, Sandro Ambrosi, pronto per la sfida della trasformazione della Fiera da ente pubblico a ente misto pubblico privato, che la Puglia porterà avanti in partnership con la Fiera di Bologna.

Re.Att