Covid, stop alle fermate in centro della metro, jogging sotto casa: ecco tutte le misure dell'Italia tricolore

Venerdì 13 Novembre 2020 di Rosario Dimito
Covid, stop alle fermate in centro della metro, jogging sotto casa: ecco tutte le misure dell'Italia tricolore

A Roma (zona gialla) messaggi anti-folla dalle auto dei vigili e accessi contingentati in caso di assembramenti nelle vie dello shopping, monitorate con l’elicottero. Stop alle fermate metro del centro: il Comune valuta l’apertura delle ztl. Decisa la chiusura dei maxi-store e dei mercati non alimentari nei festivi. In Toscana (rossa) eventuali misure più restrittive, compresa la chiusura delle strade e delle piazze maggiormente frequentate, come a Firenze o a Empoli. In Abruzzo Particolare attenzione al controllo degli spostamenti tra Comuni e verso il capoluogo L’Aquila.

 

Covid, il Lazio resta giallo ma è circondato da regioni chiuse: spostamenti impossibili

De Luca: «Governo vada a casa, genera caos». Di Maio: le sue sceneggiate le pagano i campani

 

 

 

La tabella

 

La Fabi, il principale sindacato dei bancari, guidato da Lando Sileoni, ha predisposto una ordinata ed esaustiva tabella a colori, a seconda delle tre zone, riassuntiva della ripartizione geografica delle misure anti-Covid. Olltre a riportare l'appartenenza delle regioni italiane nelle varie zone, il team di Sileoni ha evidenziato le principali e significative ordinanze restrittive. 

La rappresentazione colorata tiene conto delle decisioni di venerdì 13 di classificare tra le regioni rosse Toscana e Campania con gli strascichi di polemiche politiche. A Genova, capoluogo della Liguria (arancione) è in arrivo una ordinanza per vietare dal weekend le passeggiate in alcune parti della città, come il lungomare. Parchi aperti ma controllati con personale della Protezione civile a verificare gli assembramenti.

Lockdown duro nella provincia autonoma di Bolzano (rossa). Nel capoluogo l’attività motoria potrà svolgersi entro una distanza massima dalla propria abitazione di 1.000 metri, e c’è un’app per controllarla. In Alto Adige dalla prossima settimana scatta la didattica a distanza per tutte le medie e superiori. Il sindaco di Perugia, capoluogo dell’Umbria (arancione) ha disposto la chiusura al pubblico, per l’intero arco della giornata e fino al 22 novembre, della scalinata della cattedrale di San Lorenzo.

A Trinitapoli, centro foggiano in Puglia (arancione) in azione sentinelle anti-assembramenti. Altri quattro sindaci hanno disposto la chiusura di alcune aree fino al 3 dicembre: Altamura, Monopoli, Noicattaro e Corato. Nelle scuole dell'Emilia Romagna (arancione) vietate lezioni di ginnastica, di canto e di strumenti a fiato. Stop anche all'attività sportiva e motoria nei centri e sul lungomare.

 

Covid Veneto, bollettino: 3.605 nuovi contagi. Luca Zaia: "Niente happy hour a mezzogiorno". L'ordinanza

Sull'emergenza "chiedo a tutti i veneti di stringere i denti, di rispettare le nuove restrizioni. Il senso dell'ordinanza di ieri non è quello di trovare la scappatoia per fare l'happy hour a mezzogiorno".


 

 

 

 

 

 

Video

 

Ultimo aggiornamento: 21:18 © RIPRODUZIONE RISERVATA