Vaccinazione per cittadini over 80 del distretto di Lecce: la Asl comunica le date

Martedì 6 Aprile 2021

Ecco il calendario della vaccinazione antiCovid per i cittadini con età uguale o superiore a 80 anni residenti nel Distretto Socio Sanitario di Lecce, in programma dal 7 al 12 aprile. Questa programmazione riguarda i cittadini non ancora vaccinati ed è stata comunicata dall'Azienda sanitaria di Lecce:

 

In Puglia oltre 92mila dosi Pfizer in arrivo

 

Nelle prossime ore arriverà in Puglia un rifornimento di vaccini Pfizer pari a 92.430 dosi e pertanto - informa la Regione - il direttore del dipartimento Salute, Vito Montanaro, ha scritto ai direttori generali delle Asl pugliesi, ai direttori sanitari e ai direttori delle farmacie sedi hub, chiedendo di potenziare in modo sostanziale l'offerta vaccinale anti Covid in tutta la Puglia.

«La accelerazione dell'esecuzione del piano vaccinale - spiega Montanaro - è finalmente possibile grazie alla disponibilità effettiva di vaccini da somministrare. Con questa nuova dotazione in arrivo nelle prossime ore da Roma abbiamo potuto incrementare l'offerta vaccinale e prevedere il completamento delle prime dosi per gli over 80 entro il 12 aprile, proseguendo parallelamente con la somministrazione delle seconde dose come da programma».

In particolare, è scritto nella circolare, la somministrazione delle dosi di vaccino dovrà essere completata entro il prossimo 12 aprile ai soggetti di età superiore agli 80 anni; entro il 30 aprile ai soggetti di età compresa tra i 70 e i 79 anni, ed entro il 15 maggio ai soggetti di età compresa tra i 60 e i 69 anni. Per questo le Asl dovranno assicurare lo standard minimo di 18 vaccinazioni l'ora per ciascuna postazione vaccinale, e l'operatività dei Punti Vaccinali di 12 ore al giorno, festivi compresi.

Inoltre, entro la settimana, si dovrà completare l'offerta vaccinale degli ultra ottantenni, della vaccinazione dei caregiver e dei familiari conviventi, e si dovrà provvedere all'organizzazione di sedute dedicate alla vaccinazione per i soggetti con disabilità grave estremamente vulnerabili e per i loro caregiver e familiari conviventi. Sempre in questa settimana si procederà alla vaccinazione del personale scolastico e universitario non ancora vaccinato, e si dovrà garantire l'operatività dei medici di assistenza primaria che hanno manifestato la volontà di vaccinare presso i propri studi o a domicilio.

 

Ultimo aggiornamento: 7 Aprile, 09:03 © RIPRODUZIONE RISERVATA