Abusi sui ragazzini nel casolare: l'arrestato resta in silenzio di fronte al giudice

Giovedì 13 Febbraio 2020
LECCE - Si è avvalso della facoltà di non rispondere il 70enne di Taviano arrestato l'altro ieri con l'accusa di avere abusato di una ventina di ragazzini, tra gli 11 e i 14 anni, in un casolare di Taviano.

Regali ai ragazzini in cambio di sesso: arrestato 70enne In passato fu coinvolto nella scomparsa del piccolo Mauro

L'uomo, detenuto nel carcere di Borgo San Nicola, è comparso oggi davanti al gip Giulia Prato alla presenza del proprio legale. Deve rispondere di violenza sessuale continuata e ripetuta ai danni di minorenni e di continuata realizzazione di materiale pedopornografico. Il 70enne era stato arrestato una quarantina di anni fa per tentata estorsione perché telefonava ai genitori di Mauro Romano, un bimbo di sei anni scomparso a Racale (Lecce) il 20 giugno 1977, chiedendo loro denaro in cambio di notizie sul figlio. Domani pomeriggio i genitori del piccolo Mauro saranno ascoltati in Procura a Lecce come persone informate sui fatti. 

«Quell'anziano sa di Mauro: che dica che fine ha fatto»
Lecce, Mauro scomparso nel 1977 a sei anni: arrestato un pedofilo 70enne

  Ultimo aggiornamento: 14 Febbraio, 19:10 © RIPRODUZIONE RISERVATA