Pesce e carne mal conservati nel ristorante giapponese e in braceria: scatta la multa

Mercoledì 12 Febbraio 2020
Proseguono i servizi del nucleo di Polizia amministrativa di Lecce finalizzati alla verifica del rispetto della normativa nazionale e comunitaria per la tutela dell’igiene alimentare e della salute dei consumatori.

Mangia le alici marinate e si prende l'Anisakis: «Ora il ristorante mi risarcisca»
Pesce scongelato con acqua sporca: pioggia di multe e sequestri per “salvare” il pranzo dell'Immacolata
Pasta e surgelati scaduti: chiuso Il Braciere

Nei ultimi giorni i controlli hanno interessato due pubblici esercizi nelle immediate vicinanze di Piazza Mazzini, sempre nel capoluogo del Salento: un ristorante di cucina tipica giapponese in via Giusti e una trattoria – braceria in via XXIV Maggio. In entrambi i locali gli agenti hanno accertato la presenza di prodotti di origine animale, conservati in condizioni di promiscuità.

Nel primo caso si è trattato prevalentemente di tranci di pesce congelato e nel secondo di un quantitativo di circa tredici chilogrammi di carne bianca e rossa, confezionata in porzioni e del tutto privi delle indicazioni commerciali obbligatorie per la tracciabilità del prodotto. Gli agenti della Municipale, quindi, hanno sequestrato la merce e contestato ai titolari la violazione di alcuni articoli di legge, comminando una sanzione complessiva di 1.500 euro. © RIPRODUZIONE RISERVATA