Incontro straordinario nel canale d'Otranto: un branco di delfini di Risso

Due Grampi del branco avvistato nel canale d'Otranto
Un incontro particolare sulla rotta Othonì-Otranto. Nella traversata per raggiungere le coste del Salento partendo dall'isola greca dell'arcipelagoco della Diapontie, un gruppo di salentini in vacanza si è imbattuto in un branco di delfini di Risso. Rari, conosciuti anche con il nome di Grampi. Meno socievoli  dei delfini comuni perché abituati a vivere nelle profondità.
Eppure si sono avvicinati al gommone timonato da uno dei marinai salentini più esperti nella navigazione di quelle 45 miglia che separano il punto dell'Italia più a Est dall'isola greca più a Nord. Enzo Scaffidi ha lasciato il motore al minimo. E questi cetacei di lunghezza compresa fra i due metri e mezzo ed i quattro metri, del peso fra i 500-600 chili, sino sono avvicinati esibendosi in volteggi e capriole. Fino al saluto finale che sembra un balletto, per quella abitudine di restare in verticale per parecchi secondi.
Una intera famiglia. Che sulle prime sembrava inquietante per la pinna dorsale alta ed appuntita, la fronte bombata e le dimensioni ben diverse da quelle dei delfini comuni.
Sono innocui però. Hanno denti piccoli e si cibano soprattutto di cefalopodi, calamari in particolare.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Sabato 11 Agosto 2018 - Ultimo aggiornamento: 17:38