Ubriacate e abusate sessualmente: sotto accusa due giovani per le violenze su due turiste

Ubriacate e abusate sessualmente: sotto accusa due giovani per le violenze su due turiste
2 Minuti di Lettura
Martedì 13 Luglio 2021, 12:59 - Ultimo aggiornamento: 17:36

Due uomini di 35 anni sono stati denunciati a piede libero dai carabinieri della compagnia di Gallipoli con l'accusa di violenza sessuale ai danni di due turiste venete, di 19 anni, conosciute a Gallipoli davanti ad un bar lo scorso 9 luglio.

Uno dei due indagati è salentino, con alcuni precedenti per fatti di droga, il secondo invece proviene da Milano, ed è incensurato. I due avrebbero indotto le ragazze a subire atti sessuali abusando della loro condizione psicofisica in quanto le ragazze, arrivate dalla provincia di Verona, erano visibilmente ubriache, come poi emerso anche dalle analisi effettuate in ospedale.

Decisive le testimonianze raccolte

Ai due, i militari sono giunti sulla base di una serie di testimonianze raccolte, tra cui quelle delle due turiste che sarebbero state prima fatte ubriacare e poi indotte a compiere e sottostare ad atti sessuali. In un primo momento si era temuto che le due giovani potessero avere assunto la cosiddetta "droga dello stupro", ma gli accertamenti tossicologici lo hanno escluso, evidenziando nelle due ragazze solo un'intossicazione da alcol.

Le due ragazze erano state "abbordate" in un bar nel centro storico di Gallipoli. Poi i due ragazzi si erano offerti di accompagnarle a casa ma, approfittando del loro stato di alterazione psicofisica, le avevano portate in un paese dell'hinterland e qui si sarebbero consumate le violenze. Una volta tornate nel B&b le ragazze hanno accusato malori e sono state accompagnate in Pronto soccorso, dove è emerso il racconto della nottata da incubo. Dalle analisi è risultato che le due non erano state drogate, ma avevano un tasso alcolemico elevato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA