Coronavirus Roma, guanti e mascherine a prezzi "gonfiati", mega sequestro di prodotti: dovevano rifornire gli ospedali

Martedì 31 Marzo 2020
Roma, agenzia delle dogane e carabinieri del Nas sequestrano prodotti sanitari
Non ha saputo giustificare la provenienza di pacchi con gel sanificanti e guanti in lattice, stipati dentro il magazzino. Da dove arrivano? A chi sono destinati? Il titolare di un magazzino, nella Capitale, ha fatto scena muta. Gli investigatori hanno insistito. E niente. Inizia ad esserci il sospetto di un mercato nero di questi prodotti. Di fatto è già cominciata da tempo la speculazione sui prodotti sanitari. Alcuni esercenti e lavoratori in nero che vendono questi materiali a prezzi elevatissimi. Presidi indispensabili per tutelare la salute pubblica ai tempi del Coronavirus.
 
 


Per questo motivo i carabinieri del Nas e l’agenzia delle dogane, avantieri, sono dovuti intervenire in un capannone a Roma. Hanno sequestrato l’intero materiale. In tutto sono stati messi i sigilli a 35 colli che contengono più di duemila pezzi di gel igienizzante, così come altri pacchi con 70mila guanti in lattice. Adesso il materiale è nelle mani delle forze dell’ordine. Nas e agenzie delle dogane stanno lavorando per cedere il materiale ad un ospedale della Capitale. Per medici, infermieri e oss impegnati in prima linea si tratta di un contributo prezioso.
  Ultimo aggiornamento: 09:42 © RIPRODUZIONE RISERVATA