«Niente spray anti zanzare, sei gay»: gravi offese omofobe ad un ragazzo

«Ero così in imbarazzo, mi sentivo umiliato davanti ai miei amici e alle persone dei tavoli accanto, che hanno assistito alla scena incredule»

A Savelletri, in Puglia, un ragazzo è stato aggredito verbalmente dal proprietario di un locale con offese omofobe
A Savelletri, in Puglia, un ragazzo è stato aggredito verbalmente dal proprietario di un locale con offese omofobe
3 Minuti di Lettura
Giovedì 23 Giugno 2022, 22:31

«A quelli come te non lo do» è stata la secca risposta del titolare di un ristorante che si è rifiutato di dare uno spray antizanzare ad un ragazzo. E ha aggiunto: «Per quelli come te», riferendosi agli omosessuali. Il fatto è stato denunciato dalla pagina Facebook del Bari Pride, è avvenuto a Savelletri, Brindisi. La vittima è un ragazzo che ha deciso di raccontare l’accaduto, decidendo di rimanere anonimo: «Eravamo a cena, in un ristorante di Savelletri. Una cena tra amici, ero appena uscito da lavoro, ancora in abito. Al tramonto c’erano molte zanzare, così i camerieri hanno cominciato a fornire ai clienti dello spray per proteggersi».

Leggi anche > Lorenzo, l'eroe che ha salvato la bimba caduta dal balcone: «Ecco com'è andata». Un miracolo incredibile

«Quando ho provato a prenderlo per spruzzarmene un po’ anch’io - continua N. - il proprietario del ristorante in maniera molto aggressiva me lo ha strappato dalle mani dicendo: «Io a quelli come te non lo voglio dare lo spray antizanzare» guardandomi con disprezzo» si legge nel racconto di N. 

«Ero così in imbarazzo, mi sentivo umiliato davanti ai miei amici e alle persone dei tavoli accanto, che hanno assistito alla scena incredule. La mia amica ha preso di petto la situazione, ha chiesto se potessimo pagare e siamo andati via». Un episodio che ha risvegliato nel ragazzo vecchie cicatrici: «Ho pianto per due ore, ho subìto un’aggressione omofoba in passato e naturalmente questo demone si è risvegliato dentro di me, l’ho rivisto nello sguardo di un proprietario omofobo anche, a detta dei camerieri, che hanno provato a riparare dicendo che «lui purtroppo non sopporta quelli come te».

Il Bari Pride si impegna per far emergere episodio del genere, che ormai sono all'ordine del giorno, per cambiare le cose. Proprio in queste ore è al vaglio del gverno il ddl regionale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA