«La Calabria non può farcela. Fermatevi!»: l'appello del presidente dei Medici italiani e della governatrice Santelli

Lunedì 9 Marzo 2020 di Nico Riva
«La Calabria non può farcela. Fermatevi!»: l'appello del presidente dei Medici italiani e della governatrice calabrese Santelli

Se continuiamo di questo passo, la Calabria non può farcela. E' l'allarme lanciato sia dal presidente della Federazione nazionale degli Ordini dei medici, Filippo Anelli, sia dalla governatrice di Forza Italia Iole Santelli. «In Puglia e Campania forse potremmo farcela, e anche in Sicilia potremmo riuscire a reggere come in Lombardia; ma in Calabria non credo proprio», dichiara il dottor Anelli. Intervistata sia su La7 che a La Stampa, la governatrice Santelli è stata chiara e decisa: «Terapie intensive già quasi complete, non possiamo reggere». 

Leggi anche > Coronavirus, fuga dalle aree rosse del Nord con treni e bus verso il Sud

Intervistato su Repubblica per fare il punto della situazione, il rappresentante dei medici italiani non ha usato mezzi termini. Secondo Anelli, solo il Molise potrebbe arrivare ad una situazione peggiore di quella che si prospetta in Calabria. In Molise infatti «la situazione in termini di personale e strutture è drammatica: serviranno ospedali da campo, dobbiamo utilizzare la sanità militare oltre a quella convenzionata». Prima del coronavirus c’erano 1.582 posti in terapia intensiva negli ospedali pubblici delle sette regioni del Sud. In tutta Italia sono 5.395. In Calabria i posti in terapia intensiva sono 107. «Mancano mascherine, camici e visiere. Il ministro mi ha assicurato stamattina che la distribuzione alle Regioni è avvenuta, ma io continuo a ricevere segnalazioni da medici in tutta Italia», ha concluso il presidente della Federazione. 

«Cari calabresi, è una follia. Fermatevi!», implora invece Iole Santelli. «L’esodo incontrollato porterà all’aumento esponenziale del contagio anche da noi. È evidente che una sanità come quella calabrese, vessata da anni da tagli selvaggi, non è in grado di reggere una situazione di totale emergenza». La Santelli, eletta poco più di un mese fa, si trova ad affrontare quindi a inizio mandato una grande emergenza, che interessa l'intero Paese, ma rischia di gravare maggiormente sulle regioni più in difficoltà. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA