Bombe russe in Lugansk, morti due ragazzi di 11 e 14 anni. Le vittime tra i bambini salgono a 225

Domenica 8 Maggio 2022
Bombe russe in Lugansk, morti due ragazzi di 11 e 14 anni. Le vittime tra i bambini salgono a 225

Continua l'orrore della guerra in Ucraina: un bombardamento russo avvenuto ieri sulla città di Pryvillia, del distretto di Sievierodonetsk della regione di Lugansk, ha provocato la morte di due ragazzini di 11 e 14 anni e il ferimento di due ragazze di 8 e 12 anni, secondo quanto riferito dall'ufficio del procuratore generale di Kiev su Telegram, citato da Ukrinform.

 

Russia, il supermissile termonucleare alla parata del 9 maggio: può colpire fino a 12mila km di distanza

 

Sale dunque a 225 il numero dei bambini uccisi dall'inizio della guerra in Ucraina, mentre 413 bambini sono rimasti feriti, riferisce lo stesso ufficio del procuratore generale su Telegram, sottolineando che queste cifre non sono definitive poiché il recupero delle vittime è reso difficoltoso nelle zone delle ostilità russe. La maggior parte dei bambini sono stati colpiti nelle regioni di Donetsk, Kiev, Kharkiv, Chernihiv.

Ultimo aggiornamento: 9 Maggio, 15:09 © RIPRODUZIONE RISERVATA