Faq Cashback, come funziona: app, benzina, rimborsi, registrazioni (8 domande e risposte)

Faq Cashback, come funziona: app, benzina, rimborsi, registrazioni (8 domande e risposte)
Faq Cashback, come funziona: app, benzina, rimborsi, registrazioni (8 domande e risposte)
di Francesco Bisozzi
5 Minuti di Lettura
Martedì 8 Dicembre 2020, 13:31 - Ultimo aggiornamento: 19:46

Ha preso il via oggi il cashback di Stato, ma l'app Io registra ancora malfunzionamenti nella sezione «Portafoglio»: non tutti gli utenti che stanno provando a registrare le carte e le app di pagamento per poi ottenere i rimborsi promessi dal governo ci stanno riuscendo. In palio questo mese fino a 150 euro. Si riceverà il 10 per cento della somma spesa con strumenti elettronici da oggi al 31 dicembre, a patto di eseguire almeno dieci acquisti in modalità digitale. Ma per iscriversi al Cashback bisogna per forza registrarsi sull'app Io della Pubblica amministrazione? In quali negozi si possono effettuare acquisti? Quando arriveranno di preciso i rimborsi? Ecco una guida per orientarsi e cogliere le opportunità offerte dal programma per incentivare il cashless e combattere il contante.

 

Cashback, PagoPa: un milione di utenti pronti ad attivarlo

Cos'è l'extra Cashback di Natale?

Il programma Italia Cashless si articola in quattro periodi. Il primo, di natura sperimentale, ha preso il via oggi: l'extra Cashback di Natale terminerà il 31 dicembre 2020 e porterà ai partecipanti fino a 150 euro di rimborsi. Dopodiché la macchina entrerà a regime: previsto un Cashback di 150 euro per le spese compiute nel primo semestre del 2021, in quello successivo e nel primo semestre del 2022.

Recovery Fund, tensione maggioranza su cabina regia

Chi ha diritto al Cashback?

Per aderire al programma bisogna essere maggiorenni e residenti in Italia, ma non è richiesta la cittadinanza. Si ha diritto ai rimborsi a prescindere dal reddito dichiarato. A differenza di altri incentivi in questo caso non sono stati fissati limiti in tal senso, dal momento che lo scopo principale dell'iniziativa è di contrastare l'evasione.

Recovery Plan, maxi-dote da 123 miliardi: alla svolta verde e digitale

Come ci si registra? 

Dopo avere installato l'app Io è necessario effettuare l'accesso con Spid o carta d'identità digitale. Chi ha già un account attivo su Io deve invece aggiornare l’app all’ultima versione disponibile. Chi non ha lo Spid o la carta d'identità elettronica può usare altrimenti i sistemi messi a disposizione dagli issuer convenzionati, come Poste Italiane, che ora offre la possibilità di iscriversi al programma tramite le app Postepay e BancoPosta.

Recovery Plan, un programma monstre per cambiare l'Italia: ecco i punti chiave

Ci si può iscrivere anche nei prossimi giorni?

L'iscrizione al Cashback potrà avvenire in qualsiasi momento per tutta la durata del programma. Saranno conteggiati ai fini del rimborso gli acquisti effettuati a partire dalle ore 00:01 del giorno successivo all'attivazione dei propri metodi di pagamento. Considerato che il periodo sperimentale termina il 31 dicembre conviene però non perdere troppo tempo.

Cashback anche per la benzina, previsti rimborsi del 10% (fino a 150 euro al mese a persona)

Per ottenere i rimborsi bisogna effettuare un numero minimo di transazioni?

Non tutti gli iscritti al programma otterranno i rimborsi del 10 per cento promessi dal governo. Bisogna effettuare infatti almeno dieci transazioni con carte e app affinché le somme spese vengano conteggiate. Chi spenderà 1500 euro o di più con strumenti elettronici riceverà 150 euro, chi si fermerà a mille euro spesi ne otterrà cento e così via.

Cashback, 5 milioni di richieste per l'app ma caos accessi

 

Quali metodi di pagamento sono considerati validi?

Durante la registrazione bisogna inserire gli estremi identificativi dei metodi di pagamento elettronici che si utilizzeranno per effettuare acquisti. Parliamo di carte di credito, carte di debito su circuiti internazionali e su circuito PagoBancomat, carte prepagate, le cosiddette carte fedeltà, ovvero carte e app di pagamento connesse a circuiti privativi e app di pagamento.

Natale e i regali comprati online: vademecum anti truffe della polizia postale

Quali acquisti vengono conteggiati?

Il sistema conteggia gli acquisti effettuati a titolo privato (cioè non per uso professionale) sul territorio nazionale con carte e app di pagamento in negozi, bar, ristoranti, benzinai, supermercati. Pure i versamenti ad artigiani e professionisti (come idraulici e architetti per esempio) vengono calcolati nella somma. Al contrario non valgono gli acquisti sui siti di e-commerce. Le transazioni non devono superare un importo minimo per essere conteggiate.

Progetto Cashless, con PagoBancomat zero commissioni per le banche sui pagamenti fino a 5 euro

Quando arrivano i rimborsi?

I rimborsi legati all'extra Cashback di Natale arriveranno sui conti correnti indicati dai partecipanti a gennaio. Le prossime erogazioni sono previste a luglio e a gennaio del 2022. I rimborsi non sono soggetti a tassazione. In palio fino a 3450 euro annui: il Cashback normale ne vale 300, l'extra Cashback come detto altri 150, mentre il super Cashback è un premio di 1.500 euro a semestre per i 100 mila maggiori utilizzatori di carte e app di pagamento.

Cashless Italia, piano del governo a Natale: date e rimborsi (sino a 150 euro), tutto quello che c'è da sapere

© RIPRODUZIONE RISERVATA