Fra pomodori e zucchine, anche centinaia di piante di cannabis: arrestato contadino-spacciatore

Sabato 8 Agosto 2020
Nascondeva fra gli pomodori e zucchine, anche 202 piantine di cannabis. Per questo i carabinieri di San Vito dei Normanni hanno arrestato un 59enne di Brindisi, contestandogli la detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. L'uomo è titolare di un’azienda agricola. I militari dell'Arma hanno rinvenuto e sequestrato:

-   217 rami essiccati dal peso complessivo di 5,85 kg, nonché la relativa strumentazione (5 ventilatori, 2 deumidificatori e un termostato), in un container adibito ad essiccatore abusivo;

-   12 confezioni termosigillate contenenti marijuana essiccata per un peso complessivo di 3,595 kg e infiorescenze e foglie per un peso complessivo di 3,210 kg;

-   una stanza adibita a laboratorio con all’interno 2 bilancini, una macchina termosaldatrice e buste per il confezionamento;

-   35mila euro in banconote da 200, 100, 50 e 20 che il titolare aveva occultato in un cartone, all’interno del vano della piscina;

-   4.640 euro in banconote da 20, occultati in una busta di plastica all’interno di un armadio dell’abitazione.

Complessivamente, lo stupefacente sequestrato – al netto delle piante di cannabis illegale – è di 12,5 kg.

Dopo le formalità di rito, l'arrestato è stato rimesso in libertà. © RIPRODUZIONE RISERVATA