Al mare in Puglia con Conte, Zalone e la Hunziker

Al mare in Puglia con Conte, Zalone e la Hunziker
Tra San Lorenzo, Ferragosto e inizio ferie il territorio brindisino fa segnare il tutto esaurito, o quasi. Le spiagge sono sold out facendo scattare così la macchina dei controlli. E' partita, ad esempio, venerdì sera una attività coordinata di informazione e di prevenzione per evitare i bivacchi notturni lungo le spiagge e le aree retrodunali del Parco delle Dune costiere. L'attività sarà replicata nelle prossime serate ed in particolare il 14 agosto, vigilia di Ferragosto.
Ma dicevamo del tutto esaurito. C'è chi parla di numeri in calo ma a vedere le strutture ricettive stracolme c'è poco da crederci. Secondo Assoturismo si registrerà un boom di stranieri mentre saranno in calo gli italiani in vacanza. Nella settimana Ferragostiana, per le località balneari, si registra già il 93% dei posti letto disponibili prenotati. E non mancheranno di certo i personaggi famosi.
Ad Ostuni, ad esempio, è attesa una delle coppie più ricercate del gossip nazionale, ovvero quella formata da Michelle Hunziker e Tomaso Trussardi. Il Fasanese sembra invece meta preferita per gli sportivi. Hanno deciso di trascorrere Ferragosto da queste parti l'ex difensore della Nazionale Gianluca Zambrotta e l'ex ct Antonio Conte. A Savelletri è anche di casa Checco Zalone con moglie e prole a seguito. Tornando a Ostuni la Città Bianca è tra le mete last minute più ambite secondo lo studio di Subito.it, il portale per comprare e vendere online, che ha svelato i risultati di un'indagine condotta su circa 150mila ricerche effettuate dai propri utenti nella categoria case vacanza. E' 33sima in classifica. Un risultato, unito alle altre località presenti in classifica (Gallipoli, Vieste, Otranto) più che soddisfacente nell'anno che sembra aver segnato, probabilmente irrimediabilmente, l'inversione di tendenza dei flussi turistici in Puglia. Cala il Salento ma aumentano le presenze nel Brindisino capace di calamitare non solo il turismo di qualità ma, ultimamente, anche di quantità.
Ma se c'è tanta gente in vacanza ce n'è tantissima che è al lavoro. Sono gli operatori impegnati sulla sicurezza, ieri impegantissi sulle strade con circolazione da bollino nero. Poi ci sono uomini sul fronte di bivacco selvaggio lungo le spiagge e le dune del Parco e la sosta vietata lungo le arterie che conducono all'area protette, voluta dal Parco delle Dune costiere, presieduto da Enzo Lavarra, che sarà realizzata oltre che dai collaboratori e dai volontari del Parco anche dai Carabinieri Forestali del comando provinciale di Brindisi e della stazione di Ostuni, dalla Polizia locale di Ostuni e Fasano, e dalle associazioni di volontariato di Protezione Civile Cb Quadrifoglio di Montalbano e SerOstuni di Ostuni. Oltre a ciò su sollecitazione del Parco alla Prefettura di Brindisi, anche le forze dell'ordine effettueranno controlli specifici in materia.
Qualche giorno fa la attività è stata pianificata nel corso di un incontro, fortemente voluto anche dal sindaco di Ostuni Gianfranco Coppola, al quale ha partecipato il direttore del Parco Gianfranco Ciola, il comandante provinciale dei Carabinieri Forestali, col. Ruggiero Capone, ed i responsabili delle associazioni di Protezione civile di Montalbano e Ostuni, Giannicola D'Amico e Franco Laghezza. Alle attività programmate hanno assicurato collaborazione anche i comandi delle Polizie locali di Ostuni, coordinata dal comandante Francesco Lutrino, e di Fasano, al comando del maggiore Fernando Virgilio.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Domenica 12 Agosto 2018 - Ultimo aggiornamento: 19:02