Kiki, la gatta scomparsa da sette anni ritrova la sua famiglia: ecco come è stato possibile

Giovedì 3 Dicembre 2020 di Enrico Chillè
Kiki, la gatta scomparsa da sette anni ritrova la sua famiglia: ecco come è stato possibile

Una storia dall'incredibile lieto fine, quella di una gatta che, scomparsa nel nulla ben sette anni fa, ha ritrovato la sua famiglia. Kiki, questo il nome dell'animale, dopo tutto questo tempo è tornata a casa.

 

Leggi anche > La toccante reazione di un cane di fronte al ritratto del fratello che non c’è più

 

 

Questa splendida gatta, dal pelo 'tartarugato' o 'calico', aveva sei anni quando, nel 2013, sparì senza fare più ritorno dalla sua famiglia, che l'aveva attesa invano. Già dopo qualche settimana, i padroni di Kiki, che vivono in Gran Bretagna, avevano perso le speranze di rivederla, ma dopo sette anni Simon Lapthorne, il legittimo proprietario, ha ricevuto una telefonata inattesa e incredibile lo scorso 9 novembre.

 

Un veterinario, infatti, sosteneva di essere risalito al numero di telefono di Simon grazie al microchip di Kiki, che era stata trovata da un passante in una cittadina distante meno di 20 chilometri dalla casa della famiglia Lapthorne. «La gatta nel complesso sta bene, ma è debole denutrita» - la comunicazione del veterinario - «Ci occuperemo di lei per qualche giorno, non appena si rimetterà in forze potrete venire a prenderla».

 

A raccontare la vicenda dall'incredibile lieto fine è Metro.co.uk. Simon Lapthorne, che alla fine è riuscito a riportare Kiki a casa, è ancora incredulo dell'accaduto: «Sia la persona che l'ha trovata in strada, sia i veterinari sono stati assolutamente fantastici. Kiki, come tutte le gatte tartarugate, non è mai stata un felino domestico, anzi: il suo spirito avventuroso la portava a stare spesso fuori di casa. Non avrei mai pensato di poterla riavere con me, ma questo dimostra una cosa: il microchip è essenziale, lo consiglio a tutti i proprietari di cani e gatti».

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA