Impresa del Lecce a Udine, affonda il Genoa. Salvezza: tutto rinviato all'ultima di campionato

Mercoledì 29 Luglio 2020 di Francesco BUJA
Il Lecce può ancora giocarsela. Battuta l'Udinese, e grazie alla vittoria del Sassuolo sul Grifone, i giallorossi sono a un punto dai genoani. Domenica si deciderà chi accompagnerà in B la Spal e il Brescia. I friulani oggi non sono stati troppo agguerriti ma il Lecce ha creduto nell'impresa, ha speso il cuore, ha  ottenuto i tre punti nonostante la disperata posizione in classifica, la solita difesa addormentata e la poca creatività offensiva. Difficoltà ha incontrato nell'entrare nell'area di rigore bianconera, ma quando vi è riuscito ha sfruttato l'occasione. Risolutivo ancora Lapadula. Finisce uno a due, si risolleva il morale dei giallorossi e ancora, per la squadra di Liverani, non è detta l'ultima parola.



SECONDO TEMPO
96': finita! Il Lecce batte l'Udinese e i verdetti sono rinviati a domenica prossima.
95': destro di Falco su azione di contropiede, Musso manda in angolo
93': ammonito il giallorosso Donati per proteste
91': Shakhov tenta di segnare da centrocampo, soluzione velleitaria che non preoccupa Musso
Cinque i minuti di recupero assegnati
88': Lasagna grazia in contropiede Gabriel preferendo servire un compagno anziché tirare in porta
86': ammonito Sema per fallo su Majer
82': prima che riprenda il gioco, bomber Lapadula esce infortunato e finalmente entra Saponara. In campo pure il greco Tachtsidis, al posto di Petriccione
81' Gol! Lapadula segna dopo uno scambio con Barak. Rete pesantissima dell'attaccante giallorosso
78': notizia da Reggio Emilia: poker del Sassuolo
76': corsa del Lecce contro il tempo, ma la squadra di Liverani non riesce a penetrare nell'area di rigore avversaria
74': tiro centrale di Shakhov dal limite dell'area, Musso para senza problemi
69': tiro morbido di Petriccione da una trentina di metri, facile presa di Musso. E il Sassuolo segna la terza rete
67': sinistro di Falco a cercare l'incrocio dei pali, palla troppo alta
63': esterno di De Paul da fuori area, palla fuori di poco. E il Sassuolo conduce ancora due a zero sul Grifone
66': Samir riesce ancora a colpire di testa su corner, palla alta
63': un calcio in area a Lapadula, ma Ekong aveva prima colpito la palla. L'attaccante del Lecce, prima dolorante, si rialza
60': tiro a girare di Falco, ma un bianconero devia in corner
58': sostituzione per il Lecce: Majer al posto di Mancosu
57': Lecce momentaneamente in dieci, senza Mancosu
56: colpo di testa di Mancosu su cross dalla destra, palla lontana dalla porta. Il capitano dei salentini resta a terra infortunato
54': cambio per i friulani: esce Okaka, entra Lasagna
51': si infortuna Calderoni,  esce sostituito da Dell'Orco. Liverani effettua un altro cambio:  fuori Paz, al suo posto Meccariello. Inizia a scaldarsi Saponara
46': ricominciano le ostilità.  Il Lecce cerca spazi in avanti


PRIMO TEMPO
Primo tempo smorto concluso sull'1-1. Udinese in scioltezza, Lecce manovriero ma non pericoloso in avanti. I salentini devono pigiare molto più sull'acceleratore per vincere. Falco migliore fra i giallorossi, la difesa salentina invece soffre ancora di amnesie.
40': Gol! Stavolta Mancosu non sbaglia: palla alla destra di Musso: 1-1. Intanto il Sassuolo ha raddoppiato sul Genoa.
39': rigore per il Lecce per fallo di mano di Becao
36': Gol! Samir a segno di testa, dimenticato dagli avversari, su cross dalla bandierina: 1-0
35': tocco di De Paul dal limite dell'area piccola, respinge Gabriel col corpo
33': Barak tenta il gol da una ventina di metri, tiro a scendere ma oltre la traversa, centralmente
30': annullato per fuorigioco gol dell'Udinese, siglato da Nestorovski. Ancora 0-0
26': pausa perché le squadre si ristorino. Ancora zero a zero. Intanto buona notizia per il Lecce: il Sassuolo é in vantaggio sul Genoa
24': Falco prova da fuori area a sorprendere Musso, ma il portiere para il centrale tiro
22': ammonito Paz per fallo su Nestorovski, era diffidato
15': De Paul calcia sul primo palo da distanza ravvicinata, Gabriel devia in corner
15': brivido per il Lecce: Okaka devia verso la porta il cross dalla bandierina, palla pericolosa, ma oltre la traversa
9': Lecce in avanti, Mancosu allunga debolmente la palla verso i legni avversari, Musso blocca agevolmente
6': rabbiosa conclusione di Fofana dal limite dell'area, palla sul fondo, lontana dal palo alla sinistra di Gabriel
1': Si gioca. Calcio d'inizio battuto dai padroni di casa.  Friulani in maglia bianconera e calzoncini neri. Salentini nella consueta maglia giallorossa e in pantaloncini rossi.

Novanta minuti per non far spegnere il lumicino della speranza di salvezza. Il Lecce prova a vincere a Udine contro una squadra che va in campo per onor di calendario. Penultimo atto della serie A. Nelle file giallorosse non ci sarà Rispoli, per squalifica, ma tornerà in campo Calderoni, un pacchetto arretrato piuttosto deludente.
Il Lecce infatti si è specializzato nell'incassare gol già alle prime battute della partita: due segnature dal Bologna in cinque minuti, quella al 7’ rifilata da Sanabria (Genoa), al 6’ quella siglata da Chiesa (Fiorentina), al 5’ la rete di Caicedo (Lazio) e quella di Caputo (Sassuolo). Schiaffi che complicano la partita e ora gli uomini di Liverani, che sono anche in credito con la fortuna (oltre che con la moviola degli arbitri), provano a conquistare i sei punti rinasti a disposizione. Ma sempre sperando negli insuccessi del Genoa, quart’ultimo in classifica, oggi di scena sul campo del Sassuolo.

Formazioni
Udinese (3-5-2): Musso, Samir, Ekong, Fofana, Okaka, De Paul, Walace, Sema, Ter Avest, Nestorovski, Becao. All.:  Gotti
Lecce (4-3-2-1): Gabriel, Petriccione, Lucioni, Paz, Donati, Calderoni,  Mancosu, Shakhov, Barak, Lapadula, Falco. All.: Liverani

Panchina Udinese: Perisan, Nicolas, Lasagna, Ballarono, Mazzoli, Palumbo, Oviszach, Comoagnon, Lorusso, De Maio, Zeegelaraar.
Panchina Lecce:  Vigorito, Sava, Vera, Monterisi, Meccariello, Saponara, Colella, Maselli, Rimoli, Majer, Dell'Orco, Tachtsidis

Arbitro: Orsato di Schio Ultimo aggiornamento: 23:48
© RIPRODUZIONE RISERVATA