Brindisi, infortunio nell'Happy Casa

Junior Etou
Junior Etou
3 Minuti di Lettura
Mercoledì 30 Novembre 2022, 08:04 - Ultimo aggiornamento: 08:46

Durante l'allenamento l'atleta Junior Etou ha subito una lussazione post-traumatica della spalla destra, confermata dagli esami strumentali. L'Happy Casa Brindisi dovrà dunque rinunciare all'ala grande, 2.03, 28 anni, nella trasferta odierna a Tallin, in Estonia, nel match della Fiba Europe Cup di pallacanestro. Il giocatore ha già iniziato il trattamento conservativo, i tempi di recupero dall'infortunio saranno rivalutati tra circa tre settimane dallo staff medico biancoazzurro.

Ultima chiamata

Ultima chiamata per restare in Europa. Stasera a Tallinn la Happy Casa non ha vie d'uscita se non vincere con almeno 9 punti di scarto (arriverebbe seconda, con 14 punti di scarto sarebbe prima). Solo in questo modo i biancazzurri staccherebbero il pass per la fase successiva di Fiba Europe Cup, in caso contrario addio sogni di gloria. Né più ne meno di quanto accaduto la passata stagione quando la squadra di Frank Vitucci venne estromessa al primo turno dalla Basketball Champions League.

Coach Frank: «Prestazione di alto livello»

«I ragazzi conoscono l'importanza del match - ha detto alla vigilia l'allenatore della squadra brindisina - una vera e propria finale da disputare in trasferta. Vincere con almeno nove punti di scarto in casa della capolista e ottima squadra quale il Kalev presuppone una prestazione di alto livello in ogni aspetto tattico ed emotivo del match ma abbiamo tutti i mezzi per farcela. Vogliamo giocarci le nostre chances per continuare il percorso europeo cui teniamo come squadra e società. L'Europa è una vetrina importante per tutti».
È la classica partita del dentro o fuori, Bowman e compagni sono andati a cacciarsi in questa situazione anche per demeriti propri. Il doppio ko con gli ucraini del Budivelnyk (in campo stasera con i mediocri olandesi del Groningen) che, di fatto, ha inficiato il cammino dei pugliesi e potrebbe rilevarsi fatale.

Campanelli d'allarme

Brindisi è quindi spalle al muro. Sa molto bene che la partita odierna è come una finale, ma bisognerà presentarsi in Estonia con ben altra faccia e spirito rispetto alle ultime prestazioni. Questa è una squadra che ha bisogno di acquisire certezze tecniche e mentali, che evidentemente oggi mancano. I pensati kappaò con Pesaro e Virtus Bologna (e nel mezzo la prestazione sottotono con il Groningen) hanno fatto suonare l'allarme. Ma non c'è tempo per riflettere, perché oggi c'è l'appuntamento continentale che Brindisi sa perfettamente di non poter fallire. C'è bisogno di una vittoria contro un avversario di buon valore come il Kalev/Cramo per ritrovare (e rinforzare) l'autostima, c'è la possibilità di riscattarsi alla grande, a patto però di cambiare registro, mettendo in campo (sin dalla palla a due) energia e mira, oltre che determinazione e tanto, tanto cuore. Le ultime due scoppole con Pesaro e Virtus Bologna (100 punti di media subiti e soli 71 realizzati) hanno confermato i tanti problemi di gioco e di identità che oggi attanagliano il gruppo biancazzurro.

Tallin: strisca di 7 vittorie su 8 match

In Estonia la Happy Casa trova un avversario che, iniziando il suo percorso europeo dai preliminari, ha vinto 7 delle ultime 8 partite (unico passaggio a vuoto proprio sui legni del PalaPentassuglia nel match d'andata: 88-86 alla sirena del 40') e che vede molto, molto da vicino il passaggio del turno.
Formazioni
ore 18,30 italiane
BC Kalev/Cramo: 2 Jurkatamm, 3 Gilbert, 5 Van Beck, 8 Kurbas, Konontsuk, 10 Toom, 13 Kitsing Ka., 14 Raimo, 22 Dorbek, 30 Meiers, Kitsing Kr., 50 Kloviar. All.: Rannula.
Happy Casa Brindisi: 1 Burnell, 2 Reed, 6 Bowman, 8 Fusco, 14 Mascolo, 15 Bocevski, 24 Mezzanotte, 25 Riismaa, 26 Bayehe, 33 Perkins. All.: Vitucci.
Diretta canale Youtube  ‘FIBA – The Basketball Channel’ al seguente link visibile in chiaro: https://youtu.be/2h48UTnH5fA

© RIPRODUZIONE RISERVATA