Ubaldo Righetti, l'ex calciatore rassicura tutti: «Sto meglio, grazie per l'affetto. Mourinho alla Roma grande mossa»

Giovedì 6 Maggio 2021 di Enrico Chillè
Ubaldo Righetti, l'ex calciatore rassicura tutti: «Sto meglio, grazie per l'affetto. Mourinho alla Roma grande mossa»

Ubaldo Righetti rassicura tutti con una telefonata a sorpresa, direttamente dall'ospedale S. Andrea di Roma dove è ricoverato da lunedì scorso dopo essere stato colpito da infarto. L'ex calciatore, 58 anni, sta meglio dopo la grande paura.

 

Leggi anche > Di Canio e l'audio "rubato" di WhatsApp su Mourinho: «Ecco cosa volevo dire»

 

Intervenendo all'emittente radiofonica Tele Radio Stereo, dove spesso è ospite nella fascia mattutina, Ubaldo Righetti ha voluto rassicurare i tifosi della Roma e ringraziare tutti per le grandi manifestazioni d'affetto. «Ringrazio tutto il personale del S. Andrea per la professionalità e la gente che mi ha fatto sentire un affetto incredibile» - le parole dell'ex difensore, campione d'Italia nel 1983 - «Parlo a voce bassa perché non devo farmi sentire, ma potrei anche urlare. Ho due costole un po' schiacciate per via del defibrillatore ma sto meglio e vengo monitorato costantemente».

 

Ubaldo Righetti, dopo il grande spavento, sta meglio ed è in fase di convalescenza. Lo dimostra anche il clima scherzoso nella telefonata con il conduttore Riccardo Angelini alias Galopeira. L'ex calciatore parla anche del clamoroso approdo di José Mourinho sulla panchina della Roma: «Una grande mossa, che ha acceso la scintilla. Poi bisogna vedere cosa succederà».

Ultimo aggiornamento: 9 Maggio, 11:26 © RIPRODUZIONE RISERVATA