La Juve resta in pole per Pogba, ma ora in corsa c'è il Psg. Evra rivela: «Lo vuole anche il City»

Martedì 24 Maggio 2022 di Timothy Ormezzano
La Juve resta in pole per Pogba, ma ora in corsa c'è il Psg. Evra rivela: «Lo vuole anche il City»

La Juventus stringe per Pogba. È tutto quasi fatto, per soffiarlo al Manchester United a parametro zero come dieci anni fa. Non resta che definire l'accordo nei dettagli, in modo da evitare ripensamenti del Polpo o assalti last minute di Psg e Real Madrid. Non solo, a detta dell'ex bianconero Evra ci sarebbe anche il City: Ero con Paul l'altra sera. Il suo futuro sembra radioso. Chi dice che ha rifiutato il City? Mai dire mai, state attenti. La Juve vuole stringere i tempi. Il vicepresidente bianconero Nedved ha incontrato il fuoriclasse francese per strappare il sì a un triennale da 7,5 milioni annui più bonus.
A spingere forte c'è anche l'Adidas, sponsor sia dei bianconeri che di Pogba. Il Polpo a Torino oltre a un ruolo centrale potrebbe ottenere il numero 10 liberato da Dybala, anche se lui preferirebbe il 6 al momento proprietà di Danilo. Alla finestra c'è soprattutto il Psg, che propone 13 milioni netti più ricchi bonus aspettando di capire chi sarà il prossimo allenatore. Se la scelta dei parigini dovesse ricadere su Zidane, connazionale nonché amico ed estimatore del Polpo, allora la Juve avrebbe un pericolosissimo rivale in più. Ma attenzione anche al Real Madrid, intenzionato a regalarsi un giocatore-immagine come potrebbe essere Pogba dopo aver visto sfumare il colpo-Mbappè. Non c'è tempo da perdere. Entro venerdì è previsto un nuovo confronto tra la Juve e l'agente Pimenta, con cui oltre a definire l'operazione Pogba-Bis si tratta il prolungamento dal 2024 al 2026 della scadenza del contratto di De Ligt.

Ultimo aggiornamento: 08:35 © RIPRODUZIONE RISERVATA