Raiz e Nicola Lagioia ai Teatini per Lecce legge Dante

Sabato 25 Settembre 2021

Lecce è una delle sei città italiane che sono state scelte dal Centro per il Libro e per la Lettura del Ministero della Cultura per il progetto itinerante «Città che legge Dante» insieme a Taormina, Roma, Reggio Calabria, Padova e Rocca di Lonato del Garda. La tappa leccese è prevista lunedì 27 settembre, alle 21, al Chiostro dei Teatini con la partecipazione di Raiz che leggerà tre canti, uno per ogni cantica, della Divina Commedia, che saranno poi commentati da Nicola Lagioia in una serata condotta da Alberto Rollo con la partecipazione degli studenti del Conservatorio «Tito Schipa» di Lecce. In apertura interverranno il sindaco Carlo Salvemini e il direttore del Centro per il libro e la lettura Angelo Piero Cappello.

Parole e musica per celebrare il sommo poeta

L'appuntamento leccese mette al centro i Canti XV dell'Inferno e VI del Purgatorio e del Paradiso, letti dalla storica voce degli Almamegretta, attore televisivo e cinematografico, e commentati dal direttore del Salone Internazionale del Libro di Torino con la conduzione di Alberto Rollo. Contrappunto alle loro voci, i brani eseguiti dal vivo, per l'occasione, dagli studenti del Conservatorio Tito Schipa di Lecce Christian Greco, Luciano Fuso, Emanuele Balsamo: . In apertura di serata invece, gli interventi del Sindaco di Lecce Carlo Salvemini e del direttore del Centro per il libro e la lettura Angelo Piero Cappello.

Ultimo aggiornamento: 26 Settembre, 14:53 © RIPRODUZIONE RISERVATA