Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Omicron, uno su due ha avuto il virus ma non lo sa: la ricerca americana

Questa mancanza di consapevolezza aumenta la corsa del virus, in quanto le persone, non sapendo di essere infette non prendono misure preventive per evitare la trasmissione

Omicron, la ricerca americana: «Uno su due ha avuto il virus ma non lo sa»
Omicron, la ricerca americana: «Uno su due ha avuto il virus ma non lo sa»
3 Minuti di Lettura
Giovedì 18 Agosto 2022, 14:16

Potresti avere avuto il Covid e non saperlo. Un nuovo studio americano del Cedars-Sinai Medical Center negli Stati Uniti sostiene che la maggiorparte delle persone infettate dalla variante Omicron non sanno di aver avuto il virus.  

«Più di una persona su due che è stata infettata da Omicron non sapeva di averlo», ha affermato la dottoressa Susan Cheng, autrice dello studio pubblicato su JAMA Network Open. Questa mancanza di consapevolezza aumenta la corsa del virus, in quanto le persone, non sapendo di essere infette non prendono misure preventive per evitare la trasmissione. 

 

Omicron, aumentano i decessi: +35% nell'ultima settimana. L'allarme dell'Oms «Servono vaccini per tutti»

Gli asintomatici sono tra il 25 e l'80%

Studi precedenti hanno stimato che almeno il 25% e potenzialmente fino all'80% delle persone infette dal coronavirus potrebbero non manifestare sintomi. 

Il team di scienziati ha monitorato 2479 operatori sanitari e pazienti con campioni di sangue raccolti all'inizio dell'ondata di Omicron. Di questi 210 sono risultati infettati recentemente dalla variante in base ai livelli positivi di anticorpi nel sangue. A seguito delle interviste il 44% dei partecipanti che avevano gli anticorpi era a conoscenza di essere infetto. La maggior parte non era a conoscenza di aver avuto il virus, e solo il 10% ha riferito di avere avuto alcuni sintomi, e di aver pensato che dipendessero da altro.

«Speriamo che le persone leggano questi risultati e pensino "Ho appena iniziato a sentirmi un po' sottosopra, forse dovrei fare un rapido test», ha detto Cheng. «Meglio comprendiamo i nostri rischi, migliore sarà la protezione della salute degli altri e di noi stessi», ha aggiunto. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA