Effetto "Natale" sui tamponi: 40.700 test in un giorno. In Puglia hub aperti per i vaccini anche la vigilia

Effetto "Natale" sui tamponi: 40.700 test in un giorno. In Puglia hub aperti per i vaccini anche la vigilia
di Paola COLACI
4 Minuti di Lettura
Venerdì 24 Dicembre 2021, 05:00

La stretta di Natale per arginare la variante Omicron è arrivata nella serata di ieri con l’approvazione in Consiglio dei Ministri del Dl Festività. Ma già da giorni in Puglia, anche in vista di pranzi, cene e feste in famiglia, si registra una corsa ai tamponi. Un incremento di test anti-virus che nelle ultime 24 ore ha fatto registrare un vero e proprio record: 40.705 quelli processati dalle Asl, nelle farmacie e nei laboratori di tutta la regione. Trend rilevato dal presidente dell’Ordine dei Farmacisti di Bari e Bat, Luigi D’Ambrosio Lettieri nelle scorse ore: «Anche in Puglia la richiesta di tamponi è aumentata in modo importante, anche fino al 40%, però il sistema non è andato in tilt ma fino a questo momento sta reggendo bene».

A Lecce lunghe code di auto per i tamponi nel palazzetto di Via Merine

E la conferma arriva dalle lunghe code di auto che per ieri si sono registrate nei pressi del dalla Asl di via Merine. Decine gli automobilisti in fila, tempi di attesa a partire dai 30 minuti e incremento di test processati confermato anche dai responsabili Asl: già a metà mattinata nel solo drive in di Via Merine i tamponi rapidi somministrati superavano quota 200. Stesso boom di test anche nelle farmacie e nei laboratori analisi. E in coda non più soltanto i sospetti positivi, i “contatti stretti” di positivi, insegnanti, studenti e cittadini non vaccinati che necessitano del Green pass per lavorare. Nelle ultime ore a mettersi in fila sono stati anche i vaccinati: coloro che in vista di incontri e feste di Natale in famiglia con parenti e amici ora vogliono essere sicuri di non contagiare nessuno.

Vaccini anche la vigilia: ecco l'elenco degli hub aperti

Intanto in Puglia la campagna per i vaccini continua. E la maggior parte degli hub resterà aperte anche oggi, vigilia di Natale. A partire da 18 centri vaccinali su 20 attivi a Bari e nei Comuni dell’area metropolitana. Somministrazioni garantite secono i calendari anche negli 11 punti vaccinali di Lecce e provincia e nella Asl di Brindisi vaccinazioni in programma dalle 9 alle 14 nei centri di Bozzano, nel capoluogo, a Fasano (Conforama) e Oria (struttura tensostatica). Per le vaccinazioni dei bambini tra i 5 e gli 11 anni saranno attivi dalle 9 alle 13, invece, il PalaVinci a Brindisi, l’istituto Brandi a Carovigno, Bianco Pascoli a Fasano e Monasterio a Latiano. A Taranto e provincia, vaccini la vigilia di Natale in Arsenale dalle 9 alle 14 e nell’hub di Massafra. 

Prime dosi al 5% dei bimbi in fascia 5-11 anni

Rispetto alle percentuali di copertura, infine, il 54.2% della popolazione pugliese over 12 ha ricevuto anche la terza dose di vaccino anti Covid, oltre la media italiana che si ferma al 5.2%. È quanto rileva il monitoraggio settimanale della fondazione Gimbe, evidenziando il recupero dell’ultimo mese dopo un iniziale ritardo. La popolazione che ha completato il ciclo vaccinale è pari 80.3% a cui si aggiunge un ulteriore 3% che ha ricevuto solamente la prima dose. Complessivamente, dunque, l’83.3% degli over12 è vaccinato contro il Covid. Ma a ricevere la prima dose è stato anche il 5.07% dei bimbi in fascia 5-11. Solo la Lombardia, al momento, ha vaccinato di più (5.81%). 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA