Carlo Calenda “candida” Rutelli sindaco di Roma: «È stato il miglior sindaco della Capitale, perché non ricandidarlo?». La risposta dell'ex primo cittadino

Venerdì 19 Giugno 2020 di Marco Esposito
Carlo Calenda “candida” Rutelli sindaco di Roma: «È stato il miglior sindaco della Capitale, perché non ricandidarlo?». La risposta dell'ex primo cittadino

Carlo Calenda candida Francesco Rutelli come sindaco di Roma. Il leader di azione, in un tweet, a seguito dell'iniziativa con la quale Rutelli ha dato il via ad una scuola di formazione politica, ha scritto sul popolare social network il suo suggerimento per il centrosinistra in vista della  sfida delle comunali capitoline del 2021. Mancano solo 12 mesi alla elezioni per il Campidoglio e per molti osservatori il centrosinistra romano è in ritardo. 

Scrive Calenda: “Rutelli è stato senza dubbio il miglior sindaco di Roma. Ora fa un’iniziativa che mi sembra molto importante per creare una classe dirigente romana. Ma perché non ricandidarlo?!

Dopo pochi minuti, però, è arrivato il rifiuto di Rutelli, che fu sindaco della Capitale dal 1993 al 2001, quando si candidò alla Presidenza del consiglio come leader del centrosinistra contro Silvio Berlusconi: «Caro Carlo Calenda grazie! sai che ti voglio bene, e sai pure che non ci penso affatto a ricandidarmi. Dalla politica, aiuta a trovare candidati validi per il governo della Capitale; noi con la nostra Scuola proveremo a formare giovani di qualità per il servizio civico!». Rutelli, fu nuovamente candidato dal centrosinistra come Sindaco di Roma nel 2008, ma fu sconfitto al ballottaggio da Gianni Alemanno.

 

Molti, rispondendo al tweet di Calenda, però, invitano lo stesso leader di Azione a sfidare Virginia Raggi e il centrodestra alle prossime comunali, anche se, proprio intervistato da Leggo, Calenda aveva escluso questa ipotesi.

Ultimo aggiornamento: 20 Giugno, 13:36 © RIPRODUZIONE RISERVATA