Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Perché Elon Musk vuole comprare Twitter? Ecco il piano: «Da social network ad azienda privata»

Perché Elon Musk vuole comprare Twitter? Ecco il piano: «Il social diventerà un'azienda privata»
Perché Elon Musk vuole comprare Twitter? Ecco il piano: «Il social diventerà un'azienda privata»
3 Minuti di Lettura
Giovedì 14 Aprile 2022, 17:02 - Ultimo aggiornamento: 20:20

Un’offerta da 43 miliardi di dollari per comprare il 100% delle azioni di Twitter. La proposta di acquisto del social da parte di Elon Musk è contenuta in una lettera inviata al presidente dell'azienda, Bret Taylor: «Ho investito in Twitter perché credo nel suo potenziale di diventare la piattaforma cardine per la libertà di parola in tutto il mondo, un imperativo sociale per una democrazia funzionante», ha detto il fondatore di Tesla, che pochi giorni fa ha già acquistato il 9% delle azioni. «Tuttavia - ha aggiunto - da quando ho fatto il mio investimento mi rendo conto che l’azienda non potrà né prosperare né servire questo imperativo sociale nella sua forma attuale. Twitter ha bisogno di essere trasformato in una società privata». Musk ha quindi svelato il suo piano: trasformare uno dei social più potenti e più seguiti in un’azienda privata. E ora c’è chi teme che, se l’operazione andrà in porto, ci sarà il rischio di doversi fronteggiare con un nuovo The Truth - il social fondato dalla Trump Media and Technology dopo che l’ex presidente Usa era stato bannato dalle altre piattaforme -, ma molto più efficace e potente, in grado di raggiungere centinaia di milioni di utenti.

Twitter, Elon Musk punta al 100% e offre 54,2 dollari ad azione

Bisogna anche dire che il punto di forza di Twitter, finora, è stato quello di saper dare voci a fazioni contrapposte in modo bilanciato. Tanto che il social è diventato una risorsa importante per avere notizie e informazioni sull’attualità, e viene utilizzato da leader di stato e personaggi pubblici. Resterà da capire come sarà possibile garantire la stessa trasparenza, se verrà trasformato in un’azienda privata.

 


La notizia della maxi-offerta è stata diffusa da Bloomberg. L’obiettivo del fondatore di Tesla è controllare l’intero pacchetto azionario della società e, successivamente, ritirare il social fondato da Jack Dorsey dalla quotazione in borsa. Pochi giorni fa, Musk ha acquistato oltre il 9% di Twitter, rifiutandosi poi di entrare nel board dell’azienda in modo da poter procedere con l’acquisizione. L’effetto delle ultime operazioni è stato immediato: le azioni di Twitter hanno segnato un +11,45% (a 51,10 dollari). «La mia offerta è la mia migliore, ma sarà anche l’ultima se non viene accettata. Avrei bisogno di riconsiderare la mia posizione come azionista», ha detto Musk.

© RIPRODUZIONE RISERVATA