Parcheggi anti-caos al Fazzi: partiti i lavori per 360 posti

Parcheggi anti-caos al Fazzi: partiti i lavori per 360 posti
Partiti i lavori di sistemazione della viabilità davanti all'ospedale Vito Fazzi. Palazzo Carafa ha dato il via libera agli interventi per la realizzazione della nuova segnaletica orizzontale e verticale con l'obiettivo di ordinare la sosta intorno al presidio ospedaliero cittadino. Presto, infatti, una parte dei parcheggi esterni, oggi gratuiti, diventerà a pagamento per tutta la giornata. La decisione è figlia del protocollo d'intesa tra Comune e Asl, firmato un anno fa, e che prevede proprio una regolamentazione della viabilità nei pressi dell'ospedale.
Le operazioni sono portate avanti dalla Sgm, la società partecipata che gestisce i trasporti pubblici e la sosta a pagamento, e andranno avanti fino a settembre con un impegno di spesa di quasi 47mila 300 euro (iva inclusa).

Ieri il personale della Sgm ha avviato i primi interventi di rifacimento delle zebre orizzontali su alcuni passaggi pedonali, tra cui via Rizzo e spazi limitrofi, mentre nelle prossime settimane si procederà con la sistemazione delle strisce blue e bianche.
Il piano anti-caos pensato per disciplinare i parcheggi nell'area intorno al presidio ospedaliero dovrebbe quindi entrare in vigore subito dopo l'estate.
Il provvedimento garantirà negli spazi antistanti l'ingresso principale del Vito Fazzi una proporzione del 70% stalli blu e 30% bianchi. In totale saranno disponibili 360 posti auto. Di questi, 241 saranno a pagamento, 111 gratuiti e 8 i posti per le persone disabili. Inoltre saranno messi a disposizione dell'utenza nuove strisce bianche su viale Gino Rizzo e fino alla rotatoria dell'ospedale, sulla strada che costeggia il poligono di tiro, dove sarà consentita la sosta gratuita. Le strisce blu saranno attive dal lunedì al sabato, esclusi giorni festivi, dalle 9 alle 14 e dalle 16 alle 21. La tariffa oraria sarà di 60 centesimi, con un pagamento minimo di 30 centesimi, mentre il ticket giornaliero sarà di 1,50 euro. Saranno validi tutti gli abbonamenti mensili previsti nelle zone blu, verdi, celesti e nelle aree di interscambio. Come detto, l'obiettivo è quello di portare ordine, eliminando i fenomeni di sosta selvaggia e scoraggiando la presenza dei parcheggiatori abusivi, numerosi in quella zona.

Il compito di vigilare l'area sarà ovviamente nelle mani della Municipale. Una volta che la segnaletica verticale e orizzontale sarà sistemata, infatti, gli agenti della Polizia Locale - così come prevede la convenzione - potranno controllare il traffico anche all'interno dell'ospedale, limitando i disagi per le ambulanze che spesso devono fare i conti con il malcostume degli automobilisti che parcheggiano i veicoli dove e come capita.
E sul fronte parcheggi, restano ancora in stand-by i 400 posti auto in convenzione con Unisalento, Asl e Camera di Commercio. «Gli stalli non saranno fruibili questo weekend - spiega l'assessore alla Mobilità Marco De Matteis -. L'intenzione è quella di renderli disponibili insieme ma al momento non tutti sono pronti».

Una volta attivati, gli automobilisti avranno a disposizione le strisce bianche di via Adua (70 posti), via Di Ussano e Principe Umberto (70) di proprietà di UniSalento, di via Miglietta (170) grazie alla convenzione con l'Asl e di via Petraglione (110) tramite la Camera di Commercio. Gli stalli gratuiti saranno segnalati mediante l'ubicazione di tralicci e totem e l'apposizione della P di parcheggio e del logo del Comune di Lecce. Una boccata di ossigeno per i vacanzieri che faranno visita al capoluogo salentino e che solitamente hanno a disposizione solo le aree di Foro Boario (360 posti) - dove a oggi è attivo il servizio Park and Ride - Settelacquare (400) e di via San Nicola (Piazzale Cimitero, 80), gratuite solo nei festivi.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Giovedì 8 Agosto 2019 - Ultimo aggiornamento: 16:42