Immobili abbandonati da recuperare: il Salento leader con sette progetti

Martedì 26 Ottobre 2021 di Maurizio TARANTINO
Il mercato di Muro Leccese

Sette nuovi spazi per fare rinascere le arti e gli spazi di aggregazione giovanile in provincia di Lecce. Dai cinema ai teatri, fino ai locali adibiti a musei del territorio saranno oggetto di selezione da parte della Regione Puglia.

Il bando scadrà il prossimo 14 dicembre


Il bando per la nuova tornata di Luoghi comuni, l'iniziativa delle Politiche Giovanili della Regione scadrà il prossimo 14 dicembre: attraverso la mappatura del patrimonio pubblico sottoutilizzato, vengono finanziati progetti di innovazione sociale promossi da organizzazioni giovanili pugliesi con lo scopo di valorizzare ambienti pubblici chiusi o utilizzati solo in parte. Progetti finanziati con un importo massimo di 40mila euro in base alle segnalazioni di enti pubblici o organizzazioni giovanili, con uno screening pubblico su una piattaforma condivisa. Le risorse a disposizione sono 7 milioni di euro del Patto per la Puglia (Fondo per lo Sviluppo e la Coesione 2014-2020) e del Fondo Nazionale per le Politiche Giovanili. Le amministrazioni titolari degli spazi e le organizzazioni giovanili potranno partecipare ad attività di accompagnamento sui temi della valorizzazione e gestione dei beni pubblici e sulla ideazione e realizzazione di progetti di innovazione sociale per le comunità locali.

Otto gli spazi in lista

Al momento sono otto gli spazi in lizza, di cui sette nel Salento: una parte del piano terra dell'edificio scolastico Maria Montessori del Comune di Taurisano. L'obiettivo è consentire alle organizzazioni giovanili vincitrici del bando di poter usufruire di risorse finanziarie e strumentali per l'utilizzo della struttura e la realizzazione di attività multidisciplinari in campo culturale e sociale.
Poi l'ex mercato coperto in via Milite Ignoto, a Cutrofiano. Il Comune ha come obiettivo la promozione di attività educative, di istruzione e formazione professionale, attività culturali, artistiche e di interesse sociale e attività finalizzate alla formazione extrascolastica, prevenzione della dispersione scolastica, del bullismo e della povertà educativa.
Due immobili storici del Comune di Galatina: il Palazzo della Cultura e l'ex Casa Museo del Tarantismo, entrambe con lo svolgimento di attività culturali, educative e formative, artistiche, di interesse sociale, di editoria, di istruzione professionale e volontariato
Ed ancora: il vecchio cinema Orlando di Morciano di Leuca; il Mercato delle Idee e il Museo Diffuso Borgo Terra, entrambi del Comune di Muro Leccese.

I due progetti proposti dall'amministrazione di Muro Leccese hanno obiettivi differenti, come spiega il sindaco Antonio Lorenzo Donno: «Nel primo caso, quello del museo di Borgo Terra, si tratta di un rilancio della struttura. Abbiamo nominato una figura professionale che si occuperà di guidare la gestione e attraverso il finanziamento vogliamo dare nuova luce al sistema museale. Diverso il discorso per il Mercato delle Idee, che può diventare un hub polivalente dove realizzare tante iniziative: dalla scuola di musica, al teatro ai convegni nel cuore della città».


Soddisfatto l'assessore regionale alle Politiche giovanili, Alessandro Delli Noci. «Ad oggi sono 42 le organizzazioni giovanili ad aver rivitalizzato lo stesso numero di immobili e spazi aperti, ubicati in tutta la Puglia, registrando tra le province più attive Lecce (30% di spazi candidati) e Foggia (27,8%). Un risultato importante, che da una parte consente ai giovani di mettersi in gioco, di realizzare i propri progetti in spazi pubblici, dall'altro ai comuni pugliesi di avere questi stessi spazi rivitalizzati dalle idee e dalle energie dei propri giovani».
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Ultimo aggiornamento: 15:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA