Roma, russo armato di coltello semina il panico su un bus: l'autista mette in salvo i passeggeri

L'uomo è sceso dall'autobus ed è stato arrestato mentre cercava di dileguarsi e messo in custodia cautelare in carcere dopo aver colpito gli agenti con calci e percosse.

Roma, russo armato di coltello semina il panico su un bus: l'autista mette in salvo i passeggeri
2 Minuti di Lettura
Domenica 3 Luglio 2022, 09:23 - Ultimo aggiornamento: 09:26

Momenti di terrore su un autobus a Roma, nei giorni scorsi, per la presenza di un uomo armato di coltello che ha gettato nel panico i passeggeri del mezzo pubblico, nei pressi della stazione di Trastevere. La pronta reazione dell'autista dell'autobus e l'immediato intervento della polizia hanno messo fine alla situazione di pericolo. Lo rende noto oggi con un comunicato la Questura di Roma.

In particolare, l'autista dell'autobus accortosi della situazione, ha richiamato l'attenzione di alcuni agenti di polizia in servizio di pattugliamento che si trovavano nella zona e poi ha aperto le porte del mezzo dal quale sono uscite in fuga tutte le persone che erano a bordo. L'uomo, un 41enne russo, è sceso anche lui dall'autobus ed è stato arrestato mentre cercava di dileguarsi e messo in custodia cautelare in carcere dopo aver colpito gli agenti con calci e percosse.

Il fatto è avvenuto il 29 giugno. In particolare, informa la Questura, «sono stati gli agenti della Sezione Volanti, unitamente agli agenti del commissariato Trastevere, durante il regolare servizio di controllo del territorio, ad arrestare, in Circonvallazione Gianicolense, un cittadino russo di 41 anni. All'altezza della fermata Atac 'Gianicolense' (Stazione Trastevere), gli agenti hanno notato l'autista di un autobus di linea che poco prima di effettuare la fermata, attirava la loro attenzione bussando contro il proprio finestrino e sbracciandosi, facendo capire che aveva bisogno del loro intervento». «I poliziotti scesi dal veicolo di servizio - spiega il comunicato - hanno appreso dai passeggeri, che scappavano in varie direzioni spaventati, della presenza all'interno del mezzo di una persona armata di coltello». «Nel frattempo, individuato l'uomo, un cittadino russo di 41 anni, indicato dai passeggeri in fuga, gli agenti lo hanno bloccato e la perquisizione personale ha permesso di rinvenire un coltello a serramanico. Nel tentativo di divincolarsi, l'uomo ha colpito gli agenti con numerosi calci e spallate, per le quali hanno riportato delle lesioni. A seguito di convalida per l'uomo è stata disposta la misura della custodia cautelare in carcere», conclude la nota.

© RIPRODUZIONE RISERVATA