Incidente a Corsico, donna travolta e uccisa in bici da una moto: alla guida un 21enne col foglio rosa

Domenica 18 Aprile 2021
Daria, travolta e uccisa in bici da una moto guidata da un 21enne col foglio rosa

Stava facendo un giro in bici, quando è stata travolta in pieno da una moto su cui viaggiavano due giovani. È morta così, ieri sera a Corsico, la 44enne Daria Sadun, originaria di Firenze ma da tempo stabilitasi in provincia di Milano. Alla guida della moto c'era un 21enne, col foglio rosa, che ora si trova ricoverato al Niguarda ma è fuori pericolo. Meno grave l'amico che era con lui.

 

Leggi anche > Milano, dipendente licenziato dà fuoco alla sua ex azienda: preso un 43enne

 

Ancora da ricostruire con esattezza la dinamica dell'incidente, ma sembra che i due giovani in sella alla moto stessero facendo diversi giri a forte velocità lungo un viale. Daria Sadun, 44 anni, dopo l'impatto è stata colta da un arresto cardiaco ed è morta poco dopo l'arrivo in ospedale, all'Humanitas di Rozzano. Il 21enne alla guida del Yamaha T-Max è invece residente a Milano e si trova in gravi condizioni al Niguarda, dove è stato trasportato con l'elisoccorso. L'amico che era con lui, un 23enne ferito in modo meno grave, si trova invece al San Carlo.

 

Essendo provvisto solo di foglio rosa, il 21enne non avrebbe potuto guidare una moto di una cilindrata così grossa. A rendere ancora più inquietante la tragedia è quanto avvenuto poco dopo l'impatto: alcuni amici dei due ventenni coinvolti hanno tentato di spostare la moto e la bici dal luogo dell'impatto, prima dell'arrivo della polizia locale. Gli agenti sono però intervenuti in tempo per evitare quel tentativo di depistaggio per i necessari rilievi. Il 21enne rischia ora l'accusa di omicidio stradale.

Ultimo aggiornamento: 19 Aprile, 12:33 © RIPRODUZIONE RISERVATA