Leonardo, suicida a 21 anni in ospedale: sul suo corpo non ci sarà autopsia. L'ira del papà

Già una volta, Leonardo era stato ricoverato in psichiatria fino alla tragedia avvenuta venerdì 17

E' ancora giallo sulla morte di Leonardo a Ferrara: è stata respinta l'autopsia ma il padre cerca la verità
E' ancora giallo sulla morte di Leonardo a Ferrara: è stata respinta l'autopsia ma il padre cerca la verità
3 Minuti di Lettura
Lunedì 27 Giugno 2022, 19:29 - Ultimo aggiornamento: 20:25

Non ci sarà alcuna autopsia sul corpo di Leonardo Riberti, 21enne di Ferrara che all'alba di martedì scorso si è suicidato, gettandosi da una finestra dell'ospedale Maggiore di Bologna. Una decisione che deriva dall'assenza di dubbi sulla causa e sulle tempistiche della morte del giovane.

Leggi anche > Maxi-incendio a Roma, 15 intossicati: esplose bombole gpl, paura sull'Aurelia. L'assessore: «9 roghi, giornata difficile»

Ma la Procura approfondirà la denuncia presentata dalla famiglia, assistita dall'avvocato Fabio Anselmo che ha comunicato: «Il padre è alla ricerca della verità. Non per vendetta ma perché è giusto e sacrosanto che così debba essere». Già una volta, Leonardo era stato ricoverato in psichiatria, fino a venerdì 17 giugno, quando il giovane aveva detto di avere allucinazioni. Il padre lo aveva portato al pronto soccorso dell'ospedale ferrarese di Cona, dove è stato di nuovo ricoverato.

Lunedì mattina, mentre stava passando il tempo con un gioco da tavolo, ha ingoiato una pedina che si era incastrato nell'esofago. Per liberarlo è stato trasportato al Maggiore di Bologna dove è stato operato. A mezzanotte il padre ha ricevuto una telefonata per dire che l'operazione era andata bene. Ma alle otto del mattino seguente la tragedia. I genitori hanno ricevuto un'altra telefonata che comunicava loro che Leonardo era morto, gettandosi da una finestra. Secondo quanto ricostruito, alle due aveva cercato di scappare dall'ospedale, ma era stato fermato. Alle 4.30 il volo dalla finestra. Il decesso è stato segnalato anche dalla Medicina legale dell'Ausl come «evento sentinella». La Procura acquisirà le cartelle cliniche di Ferrara e Bologna. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA