Brindisi, omicidio Carvone, la confessione dell'imputato in aula: «Sono stato io a sparare a Giampiero»

L ingresso di casa al quartiere Perrino dove abitava Giampiero Carvone
L’ingresso di casa al quartiere Perrino dove abitava Giampiero Carvone
1 Minuto di Lettura
Martedì 28 Novembre 2023, 11:40 - Ultimo aggiornamento: 19:28

«Sono stato io a sparare a Giampiero Carvone e a causare la sua morte lo spiegherò meglio nella prossima udienza quando sarò sentito dalla Corte d'Assise». Sono state queste le dichiarazioni spontanee rilasciate in videoconferenza questa mattina - 28 novembre - nell'aula di Corte d'Assise del tribunale di Brindisi da Giuseppe Ferrarese, 27 anni, di Brindisi imputato nel processo che lo vede accusato dell'omicidio di Giampiero Carvone, il ragazzo di 19 anni ammazzato il 10 settembre del 2019 davanti alla sua casa del Quartiere Perrino.

Video

Lo stesso imputato il 7 novembre aveva chiesto al pubblico ministero della direzione Distrettuale Antimafia Carmen Ruggero di essere ascoltato da lei il 9 novembre è stato sentito dal pubblico ministero e questa mattina ha ribadito la confessione. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA