Eataly chiude a Bari: a rischio 40 lavoratori

Giovedì 25 Marzo 2021
eataly bari

La permanenza e il futuro di Eataly a Bari sono a serio rischio. A confermarlo sono anche i sindacati dopo la chiusura degli ultimi giorni che potrebbe protrarsi a tempo indeterminato. «Ad oggi Eataly non è stata in grado di comunicare alcuna data di riapertura del negozio, posizione che desta forte preoccupazione per la tenuta dei livelli occupazionali».

Lo dichiara in una nota Marco Dell'Anna, segretario Uil Tucs, che oggi con le altre organizzazioni sindacali ha incontrato l'azienda per discutere del futuro del punto vendita nella Fiera del Levante di Bari che ha deciso di chiudere dallo scorso 22 marzo fino a Pasqua. Le parti si sono aggiornate al prossimo 6 aprile, data in cui Dell'Anna spera di conoscere «numeri e prospettive più precise: quando in ballo c'è il futuro di 40 lavoratori e lavoratrici, specie in questo drammatico momento storico, non si può essere vaghi ed evasivi, ma quanto più concreti possibile».

«L'azienda - aggiunge Dell'Anna - ha dichiarato che, in ragione delle restrizioni determinate dalle misure governative di contrasto alla pandemia e dell'andamento negativo nel periodo pre-Covid, sta valutando complessivamente la sostenibilità dell'investimento sul negozio di Bari. Il punto vendita della Fiera del Levante, quindi, rientrerà nel perimetro di negozi per i quali Eataly avvierà richiesta per l'ulteriore periodo di 28 settimane di Fis previsto dal decreto sostegni».

Ultimo aggiornamento: 26 Marzo, 09:24 © RIPRODUZIONE RISERVATA