Guida Michelin 2021 in verde, la svolta eco: cucina top e sostenibile. Gli chef premiati

Giovedì 26 Novembre 2020 di Rita Vecchio
Verde Michelin, la svolta sostenibile della Guida gourmet: assegnate le stelle verdi

MILANO - Una pioggia di stelle. Quest’anno anche verdi. La novità passa anche dal colore nella 66esima della Guida Michelin 2021 presentata ieri in diretta streaming con la conduzione di Petra Loreggian insieme al direttore comunicazione Michelin Italia Marco Do che parla di «un anno particolare. Siamo qui per dare il giusto merito a chi è andato avanti: chef, personale di sala, sommelier».


LA STELLA VERDE
É la sostenibilità il tema cardine dell’edizione consultabile anche tramite App Michelin con la nuova “stella verde”. Sono in 13 ad aggiudicarsela. Nomi come i tristellati Massimo Bottura e Norbert Niederkofler. Ma anche Alfonso ed Ernesto Jaccarino e Pietro Leemann del Joia di Milano. 


I NUMERI DELLE STELLE
Confermati gli 11 tre stelle. Salgono a 37 i ristoranti bistellati, ovvero quelli che “meritano una deviazione”: new entry, il Ristorante Harry’s Piccolo - Trieste di Matteo Metullio, Santa Elisabetta (Firenze) di Rocco De Santis e la cucina “pop” del Ristorante D’O - San Pietro All’Olmo di Davide Oldani, al quale viene assegnata anche la stella verde. Ad avere una stella sono 323, di cui 26 nuovi (16 sono under 35, 4 under 30) tra cui Takeshi Iwai di Aalto a Milano e Giorgio Servetto di Nove ad Alassio. Sono così 371 i ristoranti stellati italiani con la Lombardia in testa per numeri, mentre tra le province svetta Napoli (28 stellati), seguita da Roma e Milano. 


PREMI SPECIALI
Giovane chef dell’anno è Antonio Ziantoni del ristorante Zia di Roma. Chef Mentore è il tre stelle Niko Romito. Premio per il servizio di sala a Christian Rainer, Peter Brunel Ristorante Gourmet di Arco. Mentre quello di Sommelier 2021 a Matteo Circella, Ristorante La Brinca, Ne (GE). Ma la Guida non si smentisce. E dopo i premi, c’è anche il duro verdetto. Perdono le stelle in 10: tra questi il Bye Bye Blues di Palermo, Il Riccio di Capri e Bacco di Barletta.

Ultimo aggiornamento: 18:15 © RIPRODUZIONE RISERVATA