ATP 500 Barcellona, Fognini squalificato. Barazzutti: «Non ha insultato l'arbitro, ma sé stesso»

Mercoledì 21 Aprile 2021
ATP 500 Barcellona, Fognini squalificato. Barazzutti: «Non ha insultato l'arbitro, ma sé stesso»

Triste epigolo all'ATP 500 di Barcellona per Fabio Fognini, che nel bel mezzo della fase clou del secondo set è stato squalificato dal supervisor per verbal abuse. Forse qualche parola di troppo quindi per il numero 27 al mondo, non nuovo a questo genere di situazioni, che però questa volta ha superato il limite ammesso dalle regole ATP.

Dopo una breve discussione tra il supervisor e il giudice di linea, infatti, è stata immediata la squalifica del 33enne ligure, che ha sancito il passaggio al turno successivo dello spagnolo Bernabè Zapata Miralles. La vittoria "a tavolino" nulla toglie alla grande prestazione che il ventiquattrenne valenciano stava sfoderando, con un primo set vincente chiuso addirittura senza lasciare un singolo game al nostro Fabio.

ATP 500 Barcellona, Sinner trionfa in due set su Bautista Agut

Per Fognini, invece, non una giornata da ricordare, e salvo un timido tentativo di rimonta accennato sullo 0-2 del secondo set - da cui si è spinto per vincere 4 dei successivi cinque game - non molto altro da segnalare nel registro delle note positive.

Masters 500 Barcellona: Norrie elimina Caruso, Nishikori passa il turno in rimonta

Il malinteso

A intervenire sulla questione, l'ex capitano della nazionale italiana di Davis Cup Corrado Barazzutti, che a tal proposito ha dichiarato che: «Ho sentito Fabio e dice di non aver detto nulla all'arbitro e che le parolacce proferite fossero rivolte a a sé stesso, perché stava giocando male. Io credo alle sue parole perché Fabio ha tanti difetti ma è un ragazzo sincero. Immagino che ci sia stato un malinteso e l'arbitro ha pensato che gli insulti fossero rivolti a lui», così Barazzutti.

«È chiaro - ha concluso - che Fabio paga una cattiva nomea che si è fatto nel corso degli anni - aggiunge l'ex capitano azzurro di Coppa Davis ed ex allenatore del ligure-. Non c'è dubbio che in passato abbia fatto cose sbagliate e ora è tenuto particolarmente d'occhio dall'Atp che non gliene fa passare più una. Rischia una squalifica? Non credo penso che finisca con una multa ma non ne sono completamente sicuro».

Ultimo aggiornamento: 22 Aprile, 17:55 © RIPRODUZIONE RISERVATA