Mignani spinge il Bari: "Con il Pisa ce la giochiamo"

Mignani spinge il Bari: "Con il Pisa ce la giochiamo"
3 Minuti di Lettura
Sabato 3 Dicembre 2022, 16:49

"La vittoria è sempre nei nostri pensieri, spesso la differenza la fanno pochi centrimetri. Avversario difficile, ostico, in un ottimo momento. Conosciamo la forza del Pisa, ma siamo anche consapevoli della nostra". Così Michele Mignani, tecnico di un Bari che cerca di restare agganciato alle posizioni di vertice del campionato di serie B dopo un avvio molto positivo. Biancorossi in leggera flessione negli ultimi turni, dove hanno collezionato quattro pareggi consecutivi. Ma la fiducia all'interno del gruppo, ancora privo di Cheddira in Qatar col suo Marocco a sognare i quarti di finale, non manca. «Botta? Vedremo domani se sarà in campo. Vuole giocare, ma sta a me scegliere i giocatori più adatti. Quando Botta entra in campo con la voglia di farsi dare la palla e essere protagonista è un valore aggiunto», ha spiegato ancora il tecnico biancorosso soffermandosi sul funambolo argentino. «Bari più sterile sotto porta? Dipende dall'atteggiamento degli avversari che ci studiano e lavorano per limitarci. Poi come avviene nei campionati in avvio si è più liberi mentalmente, mentre nel vivo della stagione si è meno sbarazzini ed esuberanti. Le ultime giornate dicono che tutte le partite sono in equilibrio e noi dobbiamo impegnarci nel non andare in svantaggio. Per fare gol bisogna ttaccare con intelligenza, senza scoprirsi», ha concluso Mignani.

Bari 1° fuori casa

I numeri dicono che delle 14 partite di campionato giocate finora, il Bari ne ha disputate 8 lontano dal "San Nicola" e in questa speciale classifica delle gare esterne è primo con 4 vittorie, 3 pareggi e 1 sconfitta, 11 gol fatti, 7 subiti per un totale di 15 punti. Al primo posto c'è il Genoa con 5 vinte e 3 perse lontano dal "Ferraris". Nessuno ha fatto meglio di Bari e Genoa lontano dallo stadio amico.  

Bari 17° in casa

I numeri del Bari al "San Nicola" non sono invece soddisfacenti. La squadra è al 17° posto (su 20 squadre) con 1 vittoria, 4 pareggi e 1 sconfitta in 6 gare, con 11 gol fatti, 9 subiti per un totale di 7 punti. L'unico successo in casa dei biancorossi resta per ora il rotondo 6-2 al Brescia del primo ottobre scorso. 

Il Pisa

La partita interna contro il Pisa di domenica 4 dicembre alle 15 è da considerarsi un gran bel banco di prova per testare qualità, forza fisica e mentale e gioco dei biancorossi, al cospetto dei toscani rivitalizzati dalla cura D'Angelo, il tecnico con il quale il Pisa ha sfiorato la A nello scorso campionato e che, in quello in corso, ha riportato la squadra a ridosso dei playoff. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA