Lecce sprecone, col Cittadella finisce 2-2: ma il 2020 si chiude in zona play off

Mercoledì 30 Dicembre 2020 di Paola ANCORA

Spunta solo un pari, al “Tombolato”, il Lecce di mister Lanna: una partita intensa, questa della 16esima giornata di campionato di serie B, che si conclude sul 2-2 consegnando alla dirigenza giallorossa e ai tifosi due certezze. La prima: la necessità di un robusto rafforzamento della difesa, permeabile al pressing del Cittadella, terzo in classifica e che, nonostante le assenze di oggi, è rimasto lucido e capace. La seconda: l'intuitività e la forza dell'attacco, con Coda a firmare una doppietta che lo qualifica, di fatto, come il migliore in campo e fa salire il suo bottino marcature a 10.

In trasferta si chiude quindi questo anno solare per il Lecce calcio, ancora “orfano” del mister Eugenio Corini, lontano dai campi di gioco a causa del contagio da coronavirus. Con la regia del suo vice, Lanna, il Lecce parte bene, centrando la porta a pochi minuti dal calcio d'inizio, con Stepinski. Ma la gioia dura un attimo, breve e intenso: il direttore di gara, Piccinini da Forlì, annulla il punto segnalando il fuorigioco del giallorosso. Nemmeno il tempo di ripartire e il Cittadella passa in vantaggio: D'Urso mette al centro per Ogunseye che, di testa, beffa Gabriel e segna. I salentini si lanciano al contrattacco: Coda insidia Kastrati, senza successo. Ma è solo l'inizio. Il Lecce preme e al 18' arriva il pari: gol di Coda su assist di Tachtsidis. Al 24’ cartellino giallo per Lucioni che non potrà disputerà il prossimo match con il Monza, il primo del 2021. Più avanti nella partita sarà ammonito anche Bjorkengren.

Il ritmo della gara resta elevato. Diverse le occasioni per i giallorossi, che al 39' con il diagonale al volo di Stepinski tentano il raddoppio, senza tuttavia riuscire a violare la porta di Kastrati. Bisognerà aspettare il 45' per rivedere la palla gonfiare la rete, di nuovo con Coda, che mette il sigillo all'ottima costruzione di gioco di Tachtsidis e Stepinski.

Il secondo tempo si apre quindi con il Lecce in vantaggio e il Cittadella in pressing a caccia del pareggio, che arriva grazie a Tavernelli su cross di Donnarumma: la difesa giallorossa inciampa e il tabellone segna 2 a 2. L'ultimo miglio della partita è un crescendo rossiniano del Cittadella che spinge senza sosta in avanti: diverse sostituzioni nel Lecce - Majer al posto di Bjorkengren, Calderoni e Dermaku al posto di Zuta e Henderson - non bastano, ai giallorossi, per trovare il guizzo necessario a ribaltare la partita a proprio favore. Un punto e si torna a casa. Guardando già al 2021.

 

LA CRONACA LIVE 

(a cura di Francesco BUJA)

92': improbabile conclusione di Vita

91': Gabriel esce fuori area su Ogunseye, manda la palla oltre lalinea laterale del campo

90': il Lecce manda in campo Listkowski, esce Stepinski. E il signor Piccinini assegna quattro minuti di recupero

89': Lanna sostituisce Mancosu con Dubickas

89': cambio del Cittadella: Rosafio lascia il posto a Grillo

86': testa di Ogunseye su cross di Tavernelli dal fondo, l'attaccante non trova la porta

85': ammonizione per Meccariello, per fallo su Ogunseye

84': Gargiulo subito in partita: si accentra da destra e calcia di mancino, Gabriel sfiora e devia

83': sostituzioni per il Lecce: Zuta lascia il posto a Dermaku e il mediano Henderson a Calderoni. Per il Cittadella entra Gargiuloal posto di Proia

81': Cittadella pericoloso: Proia si libera di Henderson, esce Gabriel a chiudergli lo specchio della porta

78': capovolgimento di fronte: Donnarumma dal fondo, Gabriel cattura la palla

77': da circa venticinque metri Henderson prova a sorprendere Kastrati, il quale però para

76': Rosafio, servito in area da Tavernelli, scivola al momento del tiro, palla a Gabriel. Gli assetti delle squadre sono allungati

71': un altro fuorigioco di Stepinski. Henderson aveva girato a rete durante una mischia in area di rigore

70': cartellino giallo a Proia per fallo su Tachtsidis

69': uscita a vuoto di Gabriel sul cross di Rosafio dalla sinistra, Meccariello allontana la sfera

64': Gol! Testa vincente di Tavernelli su cross di Donnarumma: 2-2

63': risponde il Lecce: Coda in contropiede, Stepinski calcia a rete dalla distanza ma Kastrati respinge

61': padroni di casa vicini al pareggio con l'incornata di Ogunseye su cross dalla bandierina, il palo nega il gol

60': il Cittadella non sta a guardare: Ogunseye dà a Rosafio, il cui sinistro da posizione angolata trova un attento Gabriel sul primo palo

58': Bjorkengren trattiene Tavernelli e si guadagna l'ammonizione

57': palo sfiorato da Adjapong dalla distanza

57': Proia, servito da Donnarumma, prova a impensierire Gabriel, ma il suo destro dal limite dell'area è fuori misura

52': ritmi calati. Spetta al Cittadella animare la partita, per cercare il pareggio.

46': comincia il secondo tempo. Mister Venturato ha inserito Tavernelli al posto di D'Urso

SECONDO TEMPO
 

45': gol del Lecce! Lecce in vantaggio, ancora Coda a segno. Servito da Stepinski, il bomber giallorosso controlla la sfera e la infila di piatto alle spalle del portiere granata:1-2

40': il destro di Stepinski impegna severamente Kastrati, fortunato nel salvare la porta

37': cross di Branca dalla bandierina, D'Urso anticipa Zuuta, ma la palla finisce fuori

37': Cittadella in avanti, ma Meccariello respinge il sinistro di Branca, poi Dnnarumma crossa basso, ma Lucioni manda la palla in angolo

36': Tsadjout costretto a uscire dal campo per un problema muscolare, lo sostituisce Rosafio

30': su cross di Mancosu l'innocuo colpo di testa di Stepinski, il quale era in favorevole posizione

28': il Cittadella batte un'altra punizione e guadagna un corner. Sul tiro dalla bandierina il colpo di testa di Adroni, palla a lato

25': cartellino giallo per Lucioni, per fallo su Tsadjout

20': sinistro di Zuta, conclusione rugbistica

18': Gol! Coda batte Kastrati di destro, finalizzando l'azione di Tachtsidis:1-1

15': Ogunseye, ancora lui, calcia a lato

12': reagisce il Lecce con Mancosu in contropiede, Coda calcia di sinistro sul primo palo, ma Kastrati risponde

11': Cittadella vicino al bis: Ogunseye devia di petto un cross di Donnarumma: c'è Gabriel

8': Gol! Come altre volte, Lecce già in svantaggio. Segna Ogunseye di testa su cross di D'Urso dalla sinistra. L'attaccante di origine nigeriana supera in altezza Zuta e batte Gabriel: 1-0

4': il colpo di testa di Ogunseye non crea pericolo a Gabriel

2': gol annullato ai salentini: Stepinski aveva infilato la palla in rete su ribattuta di Kastrati, il quale aveva respinto un tiro di Henderson. Ma fuorigioco

1': sfida iniziata, il Lecce dovrà essere concentrato subito, per non subire gol nei primi minuti, come invece è accaduto in altra partita

PRIMO TEMPO

Altra sfida d’alta quota per il Lecce, per la sedicesima giornata di serie B, dopo quelle con Spal e Salernitana. Al “Tombolato” i salentini proveranno a ritrovare la vittoria in trasferta, che manca dal 27novembre, quando si imposero sul Chievo Verona. Non sarà però impresa facile, perché l’avversario odierno, il Cittadella, è un’altra pretendente alla promozione in Serie A e lo sa dimostrando.

La compagine granata, terza in classifica, vanta due punti in più del Lecce, essendo a quota 26, ma deve recuperare due partite. Domenica scorsa non è andata in campo contro il Chievo a causa del coronavirus. Nei precedenti turni ha ottenuto quattro vittorie consecutive. Contro il Lecce sarà decimato. Mancheranno anche l’allenatore Venturato e il suo vice, Gorini. E nel Lecce sarà ancora assente mister Corini, per il coronavirus. Tra i giallorossi mancherà anche il fantasista Falco, oltre all’attaccante Rodriguez, infortunatosi dopo aver segnato il gol del due a uno contro il Vicenza, ma sarà disponibile il difensore albanese Dermaku.

LE FORMAZIONI

Il Cittadella gioca con lo schema 4-3-2-1: Kastrati, Vita, Perticone, Adorni, Donnarumma, Proia, Iori, Branca, D'Urso, Tsadjout, Ogunseye. Allenatore: Musso

Il Lecce in campo con lo schema 4-3-1-2: Gabriel, Zuta, Lucioni, Meccariello, Adjapong, Henderson, Bjorkengren, Tachtsidis, Mancosu, Coda, Stepinski. Allenatore: Lanna

Arbitro, Marco Piccinini di Forlì

Ultimo aggiornamento: 3 Gennaio, 10:59
© RIPRODUZIONE RISERVATA